RAGAZZI E FASE 2/ Chiosso: chiusura scuole non è normale, il governo ha sbagliato

RAGAZZI E FASE 2/ Chiosso: chiusura scuole non è normale, il governo ha sbagliato
Il Sussidiario.net Il Sussidiario.net (Interno)

Sono oltre 3 milioni i bambini fra i tre e gli undici anni maggiormente sottoposti al disagio.

E poi non possono stare oltre un certo limite di tempo davanti a uno schermo, altrimenti possono insorgere dei disturbi.

Ne parlano anche altre testate

Il quale ha dato pieno sostegno al movimento, rendendosi ulteriormente disponibile a proseguire il dialogo, peraltro avviato già da tempo. Né negli ultimi decreti del Governo né nelle recenti dichiarazioni rilasciate dalla ministra emergono linee chiare sulle modalità di apertura della scuola a settembre". (Qui News Valdera)

Viviana Sbardella, sovrintendente provinciale, spiega come potrebbe essere la riapertura a scuola a Trento con alunni in classe tutti i giorni e con lezioni a rotazione. L’idea – si legge su Rai news – è quella di riaprire con 4 ore al giorno in presenza per le scuole primarie e 6 ore per scuole medie, compreso il sabato. (Orizzonte Scuola)

Finora il comitato "Priorità alla Scuola" non ha ricevuto alcuna risposta alla lettera, sottoscritta da circa 85mila firme, che è stata inviata lo scorso 18 aprile alla ministra dell'Istruzione italiana Lucia Azzolina. (Ticinonline)

Da questa settimana tutte le attività riaprono: industrie, negozi, ristoranti, piscine, centri estetici, luoghi di culto... ci si attrezza per riaprire stabilimenti balneari, cinema, teatri. I dati Miur indicano che nell’anno scorso 11.830 ragazzi hanno abbandonato la scuola secondaria di primo grado prima di concluderla. (Avvenire)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti