Covid, De Martinis ora può gioire: "Il tampone è negativo"

Covid, De Martinis ora può gioire: Il tampone è negativo
IlPescara INTERNO

Ottavio De Martinis adesso può gioire: "Il tampone è negativo".

Inoltre il primo cittadino ha comunicato che da questa mattina, di concerto con la Asl, è iniziata la vaccinazione anti coronavirus del personale della polizia locale con età inferiore a 55 anni: "Speriamo che questo rappresenti l'inizio di un percorso che possa finalmente portarci fuori dal terribile incubo che ci perseguita ormai da troppo tempo", conclude De Martinis

Il sindaco di Montesilvano e 2 assessori si erano messi in quarantena dopo la positività al Covid-19 di uno stretto collaboratore. (IlPescara)

Ne parlano anche altri media

Non è .L'analisi aggiornata del Centro Studi Lavoro & Welfare, il cui Presidente, Cesare Damiano, avvisa: “Il Report curato da Piero Pessa mette in avidenza un andamento poco rassicurante della pandemia. (Zazoom Blog)

Di seguito tutte le prime pagine dei giornali del 22 febbraio 2020 Il 21 febbraio del 2020 iniziava l’incubo del Covid in Italia. (News Mondo)

Le varianti impensieriscono perché probabilmente aumentano il livello di diffusione del virus, ma abbiamo delle certezze: il vaccino protegge ed è una bella cosa. La gente è stufa delle limitazioni, ma non è il momento di abbassare la guardia". (Il Resto del Carlino)

CORONAVIRUS: SOLE PRIMAVERILE e ZONA GIALLA, gli ITALIANI non temono il COVID e riempiono STRADE e RISTORANTI

In questo modo, il rifiuto alla vaccinazione potrebbe diventare un fattore determinante al fine di legittimare la cessazione del rapporto. Quest’ultimo, inoltre, potrà comunicare al datore di lavoro solo l’esito di tale valutazione- (Oggi Scuola)

Bergamo rimane sempre la prima provincia d’Italia per numero di vittime sul lavoro legate al terribile virus del Covid-19: 44 dall’inizio della pandemia che nella Bergamasca ha colpito duro provocando complessivamente oltre 6.300 morti. (Il Giorno)

Da Bologna a Napoli, passando per Roma, si sono viste scene simili, con strade chiuse al pubblico per evitare preventivamente assembramenti e ristoranti pieni. Ma questo non va bene, in relazione agli assembramenti e soprattutto ai contagi, come confermato anche da SkyTg24. (iLMeteo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr