'Sviluppare videogiochi cross-gen impone tanti limiti tecnici' afferma il team di We Happy Few

'Sviluppare videogiochi cross-gen impone tanti limiti tecnici' afferma il team di We Happy Few
Eurogamer.it SCIENZA E TECNOLOGIA

Tuttavia, Hadjas ha sottolineato che dover lanciare giochi su piattaforme cross-gen come Xbox One e Xbox Series X/S avrebbe effettivamente gravi vincoli tecnici.

Compulsion Games, studio di sviluppo di We Happy Few, è entrato sotto l'ala di Microsoft e ora fa parte degli Xbox Game Studios.

Si tratta di un'affermazione che non sorprende, anche se diversi studi di sviluppo tendono a minimizzare questo argomento

Il loro titolo dopo la sua uscita è arrivato anche su Xbox Game Pass. (Eurogamer.it)

Su altre testate

We Happy Few, l'ultimo progetto di Compulsion Games è arrivato anche su Xbox Game Pass. "L'unica cosa che può avere un impatto negativo e quando devi pubblicare un gioco su più console. In una recente intervista, Naila Hadjas di Compulsion Games, gli autori di We Happy Few, afferma che a suo avviso Xbox Game Pass non ha un impatto negativo nello sviluppo di un gioco. (Multiplayer.it)

Xbox Games Pass non ha impatti negativi sullo sviluppo, secondo lo studio di We Happy Few
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr