Macron incontra Mattarella a Roma: Italia e Francia insieme per una Ue più forte

Macron incontra Mattarella a Roma: Italia e Francia insieme per una Ue più forte
Più informazioni:
La Stampa INTERNO

Sui giovani, riconoscimento facilitato dei titoli di studio e un programma di scambi, una specie di Erasmus bilaterale tra Italia e Francia.

In serata Mattarella ospiterà Macron e la sua delegazione, il presidente del Consiglio Mario Draghi e la delegazione italiana a una cena di cortesia.

Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, incontrando il presidente francese Emmanuel Macron al Quirinale. (La Stampa)

La notizia riportata su altre testate

Il primo appuntamento per Macron è alle 17.20 per un incontro con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ”È un Trattato che unisce due Paesi fondatori dell’Unione europea che condividono l’impegno per la costruzione del grande progetto europeo. (L'HuffPost)

Bitti, 26 novembre 2021 – È passato un anno dalla tragica alluvione che il 28 novembre 2020 investì il centro abitato di Bitti causando tre vittime e oltre 110milioni di euro di danni a strutture pubbliche, case e aziende private. (Sardegna Reporter)

A Roma, infatti, Italia e Francia firmeranno quello che viene definito il Trattato del Quirinale. Rumori che hanno fatto alzare gli occhi al cielo a tanti romani, già dalla giornata di ieri, 24 novembre. (RomaToday)

Trattato Quirinale, Macron a Roma: domani la firma. Copasir: “Governo doveva consultarci”

Il Trattato tra Italia e Francia che sarà firmato venerdì 26 novembre al Quirinale dal presidente francese Emmanuel Macron e dal presidente del Consiglio, Mario Draghi non si pone in alcun modo in alternativa o contrapposizione con il rapporto storico tra Francia e Germania (Il Sole 24 ORE)

E' perché – insieme a tutto quanto detto finora - solo le Frecce Tricolori sono capaci di rapire cuore, sguardo, respiro, ragione e sentimento per i 30 minuti della loro esibizione L'anniversario delle Frecce Tricolori. (Il Messaggero)

Una situazione che ha provocato anche le proteste del presidente del Copasir, Adolfo Urso (Fratelli d’Italia), secondo cui il governo avrebbe dovuto confrontarsi con il Comitato parlamentare per la Sicurezza prima di arrivare alla firma definitiva del trattato. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr