Ddl contro violenza sulle donne, nuovo pacchetto di norme: braccialetto elettronico, subito il fermo per gli…

Il Fatto Quotidiano INTERNO

Queste sono aumentate “se il fatto è commesso nell’ambito di violenza domestica da soggetto già ammonito”.

Il disegno di legge contro la violenza sulle donne e domestica è composto da 10 articoli e cerca di intervenire sulle lacune legislative individuate da numerosi esperti.

La fondazione del Fatto quotidiano, insieme alla onlus Trama di Terre finanzia borse di autonomia per sostenere donne sopravvissute alla violenza

La misura viene, infatti, prevista per categorie di reati, quali “i maltrattamenti in famiglia, le lesioni e lo stalking”. (Il Fatto Quotidiano)

Ne parlano anche altre fonti

Elena Bonetti, contenente misure volte a contrastare la violenza sulle donne. violenza assistita, una ferita che lascia segni indelebili e che finalmente assume dignità anche a livello penale. (Panorama)

L’odio sui social. Segre ha anche affrontato il tema dell’odio in rete, in particolare quello che si scatena tra giovani sui social network. E ha poi aggiunto: «La donna deve avere una sua dignità e rispetto da parte di tutti, così come l’uomo. (Open)

Sul tavolo, ci sono i sacrosanti diritti, compreso poter vivere senza essere massacrate di botte o molestate sfacciatamente, della maggioranza più minoritaria del mondo E nessun uomo di mezzo, giusto il premier Mario Draghi, ma giù in platea, sia pure in prima fila, come a benedire l’iniziativa senza volerla intralciare. (Corriere della Sera)

Ma il governo, denuncia Veltri, ancora una volta «procede senza consultare i centri anti violenza, nonostante tale consultazione sia stata prevista dal nuovo Piano nazionale anti violenza» Secondo Di Nicola Travaglini, si continua a intervenire sulla parte repressiva e non su quella della concreta tutela delle donne sottoposte a violenza. (Domani)

Aspettare passivamente che un gesto così feroce si ripeta, magari con qualche variante ancora più crudele? Fuggire via, è l’imperativo, guai se la ragazza si fa complice involontaria del mascalzone, perdonandolo, o addirittura consolandolo (Quotidiano del Sud)

di Nicolò Guelfi. Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera al disegno di legge che inasprisce le pene per chi commette violenza sulle donne. L’intento del ddl è quello di prevenire e contrastare la violenza contro le donne in Italia. (Luce!)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr