Luchetti collabora con la procura Un'ora e mezza per fare i nomi

Luchetti collabora con la procura Un'ora e mezza per fare i nomi
il Resto del Carlino INTERNO

Un cerchio destinato ad allargarsi che potrebbe presto portare ad altri provvedimenti rilevanti, aumentando anche la platea di possibili coinvolti e indagati

di Marina Verdenelli Se lui era solo un anello della catena, allora anche altri avrebbero spinto per ottenere e far ottenere un finto vaccino che apriva le porte al Green pass rinforzato chiesto soprattutto per lavorare.

Dopo la confessione resa giovedì al gip Carlo Masini, l’infermiere Emanuele Luchetti ieri è stato di nuovo interrogato, questa volta dal pubblico ministero Ruggiero Dicuonzo che sta coordinando le indagini dell’inchiesta "Euro Green Pass". (il Resto del Carlino)

La notizia riportata su altri media

n interrogatorio per chiarire alcuni punti dell’inchiesta, alla luce di quanto esposto davanti al gip, quando aveva dichiarato: «Sono solo un anello della catena, non certo l’organizzatore». Nei confronti del pubblico ministero, Luchetti si è posto in maniera collaborativa, disposto a chiarire quei punti dell’inchiesta ancora rarefatti. (corriereadriatico.it)

E in cambio di centinaia di euro (tra i 300 e i 500) loro avrebbero ottenuto un green pass di fatto. Sequestri e nuove verifiche Intanto è stato disposto il sequestro preventivo del profitto dei reati contestati per 18. (Corriere della Sera)

Per dimostrare la tesi difensiva di essere «solo un anello» di una catena più ampia, l’avvocato Balestra ha spiegato ai giornalisti che «è dimostrato che quando poi un medico» «si è reso fintamente disponibile, gli episodi hanno subito un incremento, in quanto Lucchetti si è sentito appoggiato» (Centropagina)

Un'ora e mezza per fare nomi e chiarire Luchetti collabora anche davanti al pm

'infermiere dei vaccini fasulli ha risposto alle domande del giudice. Inchiesta, accelerata dagli eventi, che vede per tanti omissis che potrebbero celare personaggi coperti per ora da omissis su cui le indagini della procura però sono già concentrate (corriereadriatico.it)

Vaccini falsi, l'infermiere infedele si difende: «Ho ceduto alle pressioni: sono solo l'anello di una catena, ma me ne pento». Sono gli stralci del dialogo avvenuto all’interno dell’hub del Paolinelli tra l’infermiere Emanuele Luchetti e il medico odontoiatra Carlo Miglietta. (corriereadriatico.it)

Dopo la confessione resa giovedì al gip Carlo Masini, l’infermiere Emanuele Luchetti ieri è stato di nuovo interrogato, questa volta dal pubblico ministero Ruggiero Dicuonzo che sta coordinando le indagini dell’inchiesta "Euro Green Pass". (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr