Italia: inflazione preliminare aumenta più del previsto a luglio

Money.it ECONOMIA

Italia: inflazione preliminare protagonista con i risultati di luglio appena pubblicati.

Per quanto riguarda i dati flash dell’indice armonizzato dei prezzi, a livello mensile ha mostrato un -1,1% e annuale uno 0,9%.

L’IPC annuale ha evidenziato una variazione dell’1,8% rispetto alla precedente di 1,3% e a previsioni di 1,7%.

L’Indice dei Prezzi al Consumo mensile ha messo a segno un +0,3% e si è confrontato con il precedente 0,1% e con attese a 0,2%. (Money.it)

Su altre testate

Venerdì 30 Luglio 2021, 11:30. (Teleborsa) - Secondo le stime preliminari dell'Istat, nel mese di luglio 2021 l'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, registra un aumento dello 0,3% su base mensile e dell'1,8% su base annua. (ilmessaggero.it)

A seguito della risalita dell’occupazione registrata a partire da febbraio 2021, il numero di occupati a giugno 2021 è superiore a quello di giugno 2020 dell’1,2% (+267mila unità) Nel mese di giugno 2021 si registra, rispetto al mese precedente, un aumento degli occupati e una diminuzione sia dei disoccupati sia degli inattivi. (Il Fatto Quotidiano)

La rilevazione da Lista termina il 23 dicembre 2021. L’attività di rilevazione verrà svolta, così come disposto dall’ISTAT, nell’arco di tempo che va dal 4 ottobre al 23 dicembre 2021 (Castelli Notizie)

La risalita non coinvolge i lavoratori autonomi, che perdono 44 mila unità. Condividi. Nel mese di giugno si registra, rispetto al mese precedente, un aumento degli occupati e una diminuzione sia dei disoccupati sia degli inattivi. (Rai News)

Il tasso di disoccupazione in Italia scende sotto il 10% a giugno. Rispetto a febbraio 2020, mese precedente a quello di inizio della pandemia, a giugno il numero di occupati è ancora inferiore di oltre 470 mila unità (Corriere della Sera)

«È un rialzo astronomico - afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori - e una stangata per luce e gas. Inflazione a +2,2% nell’eurozona L’inflazione annuale dell’area dell’euro si attesta al 2,2% a luglio 2021, in aumento rispetto all’1,9% di giugno secondo la stima flash di Eurostat, l’ufficio statistico dell’Unione europea (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr