La Mercedes smentisce l’utilizzo di una nuova ala in Qatar

Per saperne di più:
FormulaPassion.it SPORT

La prossima volta, forse, la Red Bull ne chiederà 105″

Il campionato del mondo di Formula 1 sta per volgere ormai al termine, con sole due gare in programma ancora da disputare prima della bandiera a scacchi su questa stagione.

Anche nell’ultimo weekend in Qatar, così come era accaduto precedentemente in Brasile, non sono mancate le polemiche e le accuse reciproche tra Mercedes e Red Bull, ossia le due squadre impegnate per la conquista del titolo costruttori e piloti. (FormulaPassion.it)

Ne parlano anche altri media

Lewis Hamilton ha vinto le ultime due gare, dominando in Brasile con una doppia rimonta furiosa e giganteggiando in Qatar. La prossima volta, forse, la Red Bull ne chiederà 105″ (OA Sport)

Nelle prove libere del venerdì erano stati montati i soliti comandi del DRS e Sergio Perez ha accusato l’ormai consueto problema del rifiuto dell’elemento mobile a ricollocarsi in posizione statica. (Motorsport.com, Edizione: Italia)

Una vera e propria tattica studiata a tavolino dunque per provare a rallentare, seppur di pochissimo, la sosta dell'avversario (Fanpage)

La FIA studia nuovi controlli sulle ali dopo le proteste Red Bull

Red Bull ha iniziato il fine-settimana con un assetto lontano dall’essere ottimale, contrariamente ai rivali della Mercedes i cui piloti hanno espresso soddisfazione per il set-up di partenza, che ha richiesto poche correzioni. (FormulaPassion.it)

Questo perché come spiegato dalla testata The-Race.com questi nuovi rilievi vanno più intesi come delle prove da parte della Federazione per il futuro per scongiurare scenari legati ad ali flessibili. Secondo quanto riportato dalla testata inglese racefans. (FormulaPassion.it)

La FIA ha ammesso di aver introdotto nuovi controlli sulle ali posteriori dopo le qualifiche del Qatar: non si trattava di verifiche di conformità, quanto l’avvio di una fase conoscitiva per implementare i test di legalità dopo le continue lamentele della Red Bull nei confronti della Mercedes. (Motorsport.com, Edizione: Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr