Disastro Prove Invalsi in Puglia, Emiliano: "Colpa di insegnanti e studenti"

Disastro Prove Invalsi in Puglia, Emiliano: Colpa di insegnanti e studenti
StatoQuotidiano.it INTERNO

“Il profitto non era legato né alla presenza né alla Dad, ma evidentemente alle qualità dell’insegnamento e delle capacità di apprendimento – conclude -.

(ilquotidianoitaliano)

Bari, 20/07/2021 – (ilquotidianoitaliano) Dopo gli scarsi risultati ottenuti dagli studenti pugliesi nelle prove Invalsi, Michele Emiliano, presidente della Regione Puglia, ha voluto difendere la Dad nell’incontro online con i genitori. (StatoQuotidiano.it)

Su altre fonti

I risultati Invalsi ci informano che laddove la didattica a distanza è stata usata per periodi lunghi, ha prodotto un arretramento degli apprendimenti. La Tecnica della Scuola è ente accreditato. Ricordiamo peraltro che il quotidiano online di tecnica scolastica è anche ente formatore accreditato dal MI. (Tecnica della Scuola)

Lettera Di. Inviato da Vincenzino Caputo – Circola da tempo in modo ricorrente, tanto da farlo diventare un leitmotiv, l’ idea che la DAD sia stata e sia dannosa per i nostri studenti. Eppure, spesso, con eccezione di poche materie, i contenuti possono essere trasmessi anche in DAD. (Orizzonte Scuola)

Il Comitato Tecnico Scientifico, interpellato dal Ministero dell'Istruzione sulle varie questioni in vista della riapertura delle scuole, su un punto è stato categorico: occorre ripristinare l'attività didattica in presenza e, allo stesso modo, occorre vaccinare l'intero personale scolastico. (ciociariaoggi.it)

Scuola, l'ipotesi di De Luca: "Senza soglia immunizzazione, studenti vaccinati in presenza e non vaccinati in dad"

L’obbligo della vaccinazione per il personale rimane al momento l’estrema ratio. C’è un livello di flessibilità in condizioni di straordinarietà, sapendo però che il livello primario di sicurezza è dato dal distanziamento (Orizzonte Scuola)

Il punto è che siamo in presenza di un sistema che funziona come una sorta di misuratore, come il termometro: misura la temperatura, ma non la malattia Si tratta di prove standardizzate che lasciano il tempo che trovano e sono tutte orientate alla misurazione delle competenze, come se fosse semplice. (Orizzonte Scuola)

Faremo di tutto per avere solo didattica in presenza”, ha concluso De Luca Sarebbe davvero un danno grave per i percorsi formativi e di socializzazione dei nostri studenti. (NapoliToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr