Djokovic lancia l'allarme per il 2021: «Non ho programmi, non so se giocherò più»

Djokovic lancia l'allarme per il 2021: «Non ho programmi, non so se giocherò più»
Altri dettagli:
LiveTennis.it SPORT

Novak Djokovic 24 ore fa stava giocando per la storia.

Non so se giocherò da qualche parte

In effetti, Djokovic ha persino lanciato questo allarme all’indomani del torneo.

Il serbo ha riconosciuto tutto il peso e la pressione che aveva sulle spalle, tanto che ora si sente più sollevato.

Tuttavia, questo non implica che giocherà di nuovo nel 2021.

(LiveTennis.it)

Ne parlano anche altre testate

Fatto sta che la caduta nella finale di questi US Open 2021 contro il russo Daniil Medvedev (numero 2 al mondo) lascerà nel serbo un vuoto incolmabile per molto tempo. A rendere tutto ancora più magico ci hanno pensato i 20.000 dell’Arthur Ashe Stadium a fine partita. (OA Sport)

I campioni vengono percepiti più vicini e più umani nelle sconfitte così come ogni bambino sogna di essere accettato. Medvedev: "Novak, sei il migliore di sempre", poi alza la coppa al cielo. US Open Medvedev: "La mia esultanza? (Eurosport IT)

Zverev e Thiem, altri candidati al trono post Roger, Rafa e Nole, spazzati via prima a Parigi-Bercy, poi alle Atp Finals, e appuntamento al 2021. Poca cultura del riposo («Pensavo che il migliore fosse quello di sdraiarsi sul letto e guardare un po’ di tv», raccontò), qualche croissant di troppo. (Corriere della Sera)

US Open, Nole interruptus: Medvedev spezza il sogno Grande Slam di Djokovic

di Paolo Franci In lacrime, Novak ’The Djoker’ Djokovic, ringrazia il pubblico di New York, per una volta dalla sua parte. L’idea è che quell’esercito di vip e semplici spettatori, che sempre lo hanno. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Lì però ha trovato, non si sa dove, un guizzo per fare il break a Djokovic e andare a servire per il match. Era il 2008 e Novak Djokovic ai quarti di finale aveva battuto il beniamino di casa Andy Roddick. (L'Ultimo Uomo)

Finora Medvedev ha servito alla grande durante lo US Open (82 con la prima, 57 con la seconda): starà a lui far sì che quanto di buono fatto finora non si disperda. Guardando alla prima opzione, a Melbourne aveva reso decisamente di più con la botta centrale, con la quale aveva totalizzato il 71% dei punti, mentre con quella esterna era rimasto al 65. (Ubi Tennis)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr