Sanremo: due giornate di vaccinazioni anti covid davanti al Mercato Annonario con il camper di Asl1

Sanremo: due giornate di vaccinazioni anti covid davanti al Mercato Annonario con il camper di Asl1
SanremoNews.it SALUTE

Lo staff di Asl1 sarà a disposizione di tutti anche per informazioni

Ci si potrà vaccinare senza prenotazione, come già accade in occasione degli open day e delle open night.

In piazza Eroi, nel cuore di Sanremo, davanti al Mercato Annonario, il camper di Asl1 sarà a disposizione per due giorni di chi vorrà vaccinarsi: il 16 settembre e il 14 ottobre.

Asl1 prosegue nel proprio ‘tour’ vaccinale.

Da qualche settimana è in corso la campagna di vaccinazione che ha visto il camper dell’azienda sanitaria fare tappa nelle frazioni e nei piccoli paesi dell’entroterra, ma non saranno dimenticati anche i centri più popolosi. (SanremoNews.it)

Su altri media

«Il Lazio parte con la terza dose di vaccino. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 4.113, quattro in meno rispetto ai 4.117 del giorno prima. (Gazzetta del Sud)

Accanto a loro, figurano i cosiddetti indecisi: chi ha paura, gli ex malati e chi proprio non può sottoporsi a vaccino Non tutti coloro che hanno scelto di non sottoporsi al vaccino anti-Covid, infatti, sono dei convinti avversari della vaccinazione in sé. (ContoCorrenteOnline.it)

Libero accesso al vaccino anti-Covid per gli studenti tra i 12 e i 19 anni e per il personale scolastico. In vista della riapertura delle scuole, ormai a un passo, prosegue anche a Brescia l'accesso libero ai centri vaccinali per gli studenti di età compresa tra i 12 e i 19 anni e per il personale scolastico. (BresciaToday)

Il piano di Johnson contro il Covid-19

Leggi anche - Scuola, Bianchi: «In dad solo le classi con contagi, mai più interi istituti a casa». Seppur in quei 10 milioni non ci siano soltanto no vax, secondo il ministero della Salute e il governo sono troppe le persone ancora non vaccinate. (leggo.it)

A questi vanno aggiunti più di 5 milioni di italiani nella fascia tra 20 e 49 anni che portano appunto il totale a oltre 10 milioni. Il report indica inoltre che negli ultimi 7 giorni sono state somministrate quasi 1,8 milioni di dosi complessive, per un totale dall’inizio della campagna che supera gli 80 milioni. (StatoQuotidiano.it)

Ad aiutarli ci sono anche gli errori commessi dagli avversari politici ed un leader dell’opposizione, Keir Starmer, molto poco amato. Il premier inglese Boris Johnson, che guarda con attenzione a quanto potrà accadere nei mesi invernali, sta preparando una strategia per fronteggiare il Covid-19 e non ha intenzione di farsi trovare impreparato. (InsideOver)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr