Bezos e Blue Origin fanno sconti alla NASA per tornare sulla Luna

Agenzia askanews ECONOMIA

(askanews) – Il “neo-astronauta” Jeff Bezos e la sua Blue Origin offrono un sostanziale sconto alla NASA per tornare sulla Luna; più di 2 miliardi di dollari sul contratto per il nuovo lander lunare.Lo riporta il sito web Globalscience, a cura dell’Agenzia spaziale italiana (Asi).In una lettera datata 26 luglio, indirizzata all’Amministratore della NASA, Bill Nelson – scrive Giuseppina Pulcrano – Bezos dichiara di rinunciare fino a due miliardi di dollari, oltre che pagare una missione dimostrativa se la NASA dovesse dare alla società un contratto per lo Human Landing System – HLS.La Blue Origin rivendica un contratto come quello che SpaceX di Elon Musk ha ricevuto ad aprile scorso, per sviluppare e dare dimostrazione di un lander lunare con equipaggio. (Agenzia askanews)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Se la Nasa dovesse prendere in considerazione la nuova proposta di Jeff Bezos, di fatto si riaprirebbero i giochi fra Blue Orgin e la SpaceX di Elon Musk. I due astronauti esploreranno la superficie lunare per circa una settimana prima di tornare sulla Terra (SassariNotizie.com)

Una missione storica che dovrebbe includere la prima donna e il primo afroamericano. Un appalto, riportano i media americani, per il quale la Nasa ha scelto SpaceX di Elon Musk in aprile citando limiti di bilancio. (Gazzetta del Sud)

La Nasa aveva infatti escluso Blue Origin nella procedura di gara di aprile scorso assegnando invece a SpaceX il contratto per sviluppare il primo lander commerciale per portare gli astronauti sulla Luna. (Yahoo Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr