Manifestazione Alitalia davanti a Montecitorio: “Situazione di stallo, chiediamo risposte”

Manifestazione Alitalia davanti a Montecitorio: “Situazione di stallo, chiediamo risposte”
Più informazioni:
LaPresse INTERNO

La mancanza di liquidità ha creato ritardi nell'erogazione degli stipendi. I dipendenti di Alitalia hanno manifestato a Roma, di fronte a Montecitorio per chiedere al Governo di uscire dalla situazione di stallo che si è creata a causa della mancanza di liquidità che sta creando ritardi negli accreditamenti degli stipendi e minaccia i voli in vista della stagione estiva.

“Non c’è chiarezza sul piano industriale e non c’è chiarezza sul confronto tra il Governo ma solo indiscrezioni giornalistiche”, afferma Antonio Amoroso, della Cub Trasporti. (LaPresse)

Su altre fonti

(LaPresse) – Il Direttore Generale per gli italiani all’estero Luigi Vignali, che segue sin dall’inizio la vicenda dell’imprenditore Marco Zennaro, detenuto in Sudan, e che si è recato personalmente a Khartoum per incontrarlo e avviare un confronto con le autorità sudanesi, ha convocato alla Farnesina l’incaricato d’affari sudanese, “per un vibrante passo di protesta a nome del Governo italiano”. (LaPresse)

Domani manifestazioni in tutta Italia e a Montecitorio, Anief: senza modifiche a settembre grave vulnus, pronti alla protesta a oltranza Di. Comunicato Anief – Secondo il presidente nazionale del giovane sindacato “sbaglia chi pensa che l’anno scolastico 2021/22 possa partire regolarmente senza vedere approvati gli emendamenti al decreto legge 73/20: reclutamento precari, nuovi concorsi, mobilità, valorizzazione del personale necessitano di disposizioni specifiche, che non possono più attendere. (Orizzonte Scuola)

Le cose andranno a peggiorare se non si troveranno soluzioni certe. "L'azione del sindacato non si arresta, abbiamo presentato delle proposte per il personale Ata, per gli Irc, e sono proposte semplici, che provengono da chi vive il mondo della scuola". (Adnkronos)

Decreto Sostegni bis, Pacifico (Anief): “Assumere da graduatorie Gps senza paletti”

Proprio questa mattina abbiamo riassunto le principali modifiche da apportare al Decreto Sostegni Bis, molte delle quali riguardano proprio le assunzioni dei precari. Senza un vero doppio di reclutamento, non si potrà mai parlare di supplentite battuta: bisogna anche togliere i paletti che stanno pregiudicando l’utilizzo dei candidati presenti nelle graduatorie e nelle liste dei vincitori dei concorsi troppo lenti per essere efficaci“ (Scuolainforma)

Occorre agire sulla mobilità” [INTERVISTA VIDEO] Di. Il presidente del sindacato Anief, Marcello Pacifico, a margine della manifestazione sindacale a Roma contro il Decreto Sostegni Bis, interviene a Orizzonte Scuola TV. (Orizzonte Scuola)

Ha trovato l’accordo delle confederazioni” e poi ci si ritrova con un testo che va da un’altra parte. Necessari poi un piano straordinario per gli Ata, autorizzando i passaggi verticali, un piano straordinario per il personale educativo e un canale riservato per gli Irc. (Orizzonte Scuola)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr