Dopo la scissione dei Cinque Stelle, Draghi è più debole o più forte? - 24+

Dopo la scissione dei Cinque Stelle, Draghi è più debole o più forte? - 24+
24+ INTERNO

Conte ha confermato il sostegno al Governo. Inevitabile la volontà dei Cinque Stelle di smarcarsi su temi sensibili per il proprio elettorato come il termovalorizzatore di Roma, il reddito di cittadinanza o il superbonus 110%

(24+)

Su altre fonti

Giuseppe Conte e il consiglio per Luigi Di Maio. Giuseppe Conte non ha paura di sbilanciarsi riguardo a qualche dovrebbe essere ora la prossima mossa di Di maio, pur rimanendo criptico: “Io le dimissioni non le chiederò. (Thesocialpost.it)

Nulla può nascere all’interno delle istituzioni, ma deve nascere sui territori. Noi dobbiamo continuare ad ispirarci ai nostri sindaci di tutta Italia, che ogni mattina si rimboccano le maniche e senza fare polemiche cercano di risolvere problemi concreti. (Sardegna Reporter)

Su questo suggerirei a Luigi Di Maio e agli altri amici che hanno deciso di costituire un nuovo gruppo, decisione legittima, di non insistere oltre perché sono espressioni che noi non consentiamo più", tuona Conte. (Liberoquotidiano.it)

Mario Draghi da Mattarella, "rischio tensioni sociali": la tenuta dell'Italia a rischio

“Luigi Di Maio non si deve permettere di minare l’onore del Movimento 5 stelle, lui per primo dovrebbe essere consapevole del lavoro e della fatica che serve fare per tenere la barra dritta…Non voglio ritornare al passato, però sappiamo dei gilet gialli e di tutte le vicende…”. (Il Fatto Quotidiano)

Poi ai parlamentari dice: «Ci sono nuovi numeri che sostengono il governo con il gruppo fondato da Luigi e i nostri amici? Giuseppe Conte prepara le contromosse dopo l’addio dei dimaiani e dà rassicurazioni sulla presenza del M5S nel governo. (Corriere della Sera)

Un simile strumento, secondo chilo contesta, va oltre il mandato conferito alla Banca centrale euro pea. «Mettiamola così: ci stupiremmo molto», ironizza una fonte di governo, «se da settembre a dicembre non succedesse qualcosa». (Liberoquotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr