Variante Delta nel Lazio, D'Amato: "Anticipiamo i richiami di AstraZeneca"

RomaToday ECONOMIA

Saranno anticipati tutti i richiami con il vaccino AstraZeneca, a partire da luglio.

Stando alle indicazioni delle fonti sanitarie, ad inizio giugno era stato comunicato di somministrare AstraZeneca a tre mesi di distanza dalla prima dose.

È stata poi autorizzata la possibilità, su base volontaria da parte del paziente, di ricevere il richiamo con il vaccino AstraZeneca.

L'assessore alla sanità nel Lazio già nei giorni scorsi aveva denunciato la carenza di dosi Pfizer e l'importanza di immunizzare più persone possibili. (RomaToday)

Se ne è parlato anche su altri media

Come si manifesta la sindrome - La sindrome da perdita capillare è caratterizzata da episodi acuti di edema che colpiscono principalmente gli arti, da ipotensione, da emoconcentrazione e da ipoalbuminemia. (Notizie - MSN Italia)

La vaccinazione con due dosi di un vaccino mRNA, come quelli di Pfizer/Biontech o Moderna, porta a risposte da parte del sistema immunitario che sono da due a quattro volte maggiori rispetto a dopo l’infezione, indica la task force scientifica in un documento pubblicato oggi. (Corriere del Ticino)

Secondo l'articolo, che pubblica il documento del trasferimento dello studio di vaccini mRNA contro il coronavirus, non è chiaro perché un vaccino basato sulla l’mRNA del coronavirus sviluppato da Moderna, sia stato trasferito all’Università della Carolina del Nord già il 12 dicembre 2019. (L'AntiDiplomatico)

"Tra i 12 e i 14 anni il 25%, tra i 15 e i 19 il 43% Variante Delta a Bologna, l'Ausl: "E' il 20-25% dei casi". Variante Delta e Delta Plus: dove sono in Italia e quali sono le differenze. . Otto casi accertati e due ancora in corso di sequenziamento: la mutazione Delta la preoccupa? (il Resto del Carlino)

Un calo dovuto in gran parte ad AstraZeneca: il vaccino, arrivato quasi alla soglia dei 10 milioni di somministrazioni complessive da inizio campagna, ha segnato un arretramento del 55 per cento L’obiettivo al ribasso del generale Figliuolo è diventato quindi quello di essere “costanti sulle 500mila” dosi inoculate giornalmente. (LA NOTIZIA)

Muore a 54 anni dopo AstraZeneca. La Procura ha aperto un’inchiesta sulla morte del 54enne bresciano Gianluca Masserdotti, deceduto poco dopo aver ricevuto il vaccino anti Covid di AstraZeneca. (Leggilo.org)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr