Borse europee contrastate, corre il petrolio

Rai News ECONOMIA

Tutto questo ha alimentato l'ottimismo sui mercati: Dow Jones ha chiuso a + 1,76% e Nasdaq +0,79%.

Questo potrebbe allontanare l'accordo sul nucleare e la fine delle sanzioni, ritardando l'arrivo sul mercato di quasi 4 milioni di barili di petrolio aggiuntivi prodotti da Teheran

Borse europee contrastate, corre il petrolio. Condividi. di Michela Coricelli Apertura contrastata per le borse europee: alle ore 9,30 Milano cede lo 0,27% e Francoforte lo 0,10%, mentre Londra guadagna lo 0,26% e Parigi è praticamente piatta a + 0,02%. (Rai News)

Ne parlano anche altri giornali

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno. Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi (Borsa Italiana)

Per quanto riguarda i mercati, infine, la Bce non vede segnali evidenti di sopravvalutazione dei corsi azionari. Tuttavia l'incertezza sull'azione della Fed, che alla vigilia non avevano rinfrancato i mercati, invitano comunque gli investitori alla cautela. (Il Sole 24 ORE)

Riteniamo che se il ribasso continuerà nel range appena individuato potrebbe poi formarsi un nuovo swing rialzista di breve e medio termine. Riteniamo che se il ribasso continuerà nel range appena individuato potrebbe poi formarsi un nuovo swing rialzista di breve e medio termine (Proiezioni di Borsa)

Lo spead tra Btp e Bund scende a 106 punti a metà giornata, rispetto ai 107 punti dell'avvio di seduta La sterlina arretra dello 0,4% a 1,3907 dollari, dopo che la Boe, la Banca d'Inghilterra, ha mantenuto invariati tassi e Qe. (la Repubblica)

In prima fila oggi i titoli oil sotto la spinta dei nuovi rialzi dei prezzi del greggio. Il Ftse Mib, dopo un avvio intonato al rialzo, ha progressivamente fatto spazio alle vendite chiudendo a 25.077 punti (-0,94%) e confermando la recente sottoperformance. (Yahoo Finanza)

Il bitcoin si conferma sopra i 30 mila dollari anche se al momento registra un ribasso dello 0,94% a 32.874 dollari. Sul fronte dei dati macro focus sui prezzi all'import di maggio della Germania, sull'indice Ifo tedesco (10:00) e, a seguire sulle richieste settimanali sussidi disoccupazione e sul totale sussidi continuativi negli Usa (14:30). (Milano Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr