Lufthansa, Spohr: Noi miglior partner per ITA, faccia presto

Lufthansa, Spohr: Noi miglior partner per ITA, faccia presto
ilgazzettino.it INTERNO

(Teleborsa) - Lufthansa si candida come il miglior partner per ITA Airways, la compagnia nata sulle ceneri dell'Alitalia, che sembra abbia proprio scelto la proposta industriale avanzata dalla cordata Msc-Lufthansa fra quelle pervenute.

"Abbiamo scritto una lettera a Draghi sul fatto che bisogna essere veloci e che la nostra pazienza non è infinita", ha detto il numero uno della compagnia tedesca

L'atra offerta, meno attraente, era quella del fondo statunitense Cetares assieme a Air France-Klm come socio industriale. (ilgazzettino.it)

Ne parlano anche altri giornali

Ancora una volta, dunque, la politica interviene nelle vicende della compagnia com'è accaduto tante volte con Alitalia (di cui Ita è l'erede, ma non si può dire) negli ultimi vent'anni. Nel centro destra insomma le posizioni sono tutt'altro che unanimi, anche se prevale l'assenso alla privatizzazione, condiviso tenacemente dai sindacati. (ilGiornale.it)

"L'offerta di Msc-Lufthansa per l'acquisto di Ita Airways rappresenta la migliore prospettiva per la compagnia aerea nazionale e l'individuazione di un partner industriale è condizione necessaria per garantire al vettore un solido piano di sviluppo per i prossimi anni". (Primocanale)

Abbiamo scritto una lettera al presidente Draghi sul fatto che bisogna essere veloci e che la nostra pazienza non e’ infinita”. Roma, 4 ago. (LAPRESSE)

Ita, Fiumicino e ruolo del Tesoro: i due nodi della corsa

Mario Draghi l’ha detto senza indugio: nei prossimi dieci giorni il governo vorrà assegnare la gara a MSC-Lufthansa. Bisognerà quindi trovare una soluzione che permetta a FdI di cantare vittoria senza distruggere l’azienda. (Il Sussidiario.net)

Per fine anno la compagnia ha previsto un ebit rettificato superiore a 500 milioni (393 milioni nel secondo trimestre), in linea con le aspettative del mercato. Un matrimonio che si traduce in flusso diretto di entrate finanziarie, assunzioni di personale e rilancio di Malpensa nel cargo". (Milano Finanza)

Così come è basilare, sempre a giudizio del Tesoro, stabilire i poteri all’interno del cda tra i nuovi soci e l’azionista pubblico della compagnia Le tappe. I nodi da sciogliere, a quanto si apprende da fonti vicine al dossier, sono sostanzialmente tre: la governance, le garanzie occupazionali e il ruolo di Fiumicino. (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr