Italia tutta in zona arancione? Oggi le proposte delle Regioni: entro il 25 febbraio la scelta sugli spostamenti

Italia tutta in zona arancione? Oggi le proposte delle Regioni: entro il 25 febbraio la scelta sugli spostamenti
Il Messaggero INTERNO

Penso che un approccio allarmistico non aiuti nessuno, né il Governo, né le Regioni, né le categorie, né il sistema ospedaliero».

La nuova ordinanza. Di certo c'è che, a partire dalla mezzanotte di oggi l'Italia resterà gialla e arancione con alcune zone rosse definite a livello locale.

"Tutta Italia arancione". L'idea di introdurre restrizioni anti covid omogenee in tutte le regioni per qualche settimana è stata lanciata dal governatore dell'Emilia Romagna e presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini. (Il Messaggero)

La notizia riportata su altre testate

Tutta Italia in zona arancione scuro: i tre piani per il lockdown nazionale soft (dal 25 febbraio?) Analogamente a quanto avviene in altri paesi Europei, si raccomanda il rafforzamento/innalzamento delle misure su tutto il territorio nazionale. (VicenzaToday)

Dal 25 febbraio, data in cui verrà prorogato anche lo stop agli spostamenti tra regioni, i “colori” dell’Italia potrebbero di nuovo cambiare: non più solo le classiche zone rosse, arancioni e gialle, poiché a queste si potrebbe aggiungere una nuova fascia di rischio, ovvero quella arancione scuro. (QuiFinanza)

Le ipotesi in campo sono diverse ma si parla di rendere tutta la penisola arancione (bar e ristoranti chiusi, niente spostamenti tra i comuni) nei feriali e di chiudere ulteriormente nei weekend, passando all’arancione scuro o addirittura al rosso. (Corriere Romagna News)

Ipotesi zona arancione in tutta Italia per qualche settimana

Una delle proposte è di quella di rendere tutta Italia arancione (bar e ristoranti chiusi con solo asporto, niente spostamenti tra i Comuni) nei feriali con una stretta nei weekend, passando all’arancione scuro o al rosso. (Livingcesenatico)

Tutta Italia zona arancione per tre settimane o un mese. Dalle Regioni arriva un messaggio chiaro, modificare il sistema di divisione per fasce prendendo misure omogenee su tutto il territorio nazionale. (L'Unione Sarda.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr