Covid: Yale Medicine, le 5 cose da sapere sulla variante Delta

Covid: Yale Medicine, le 5 cose da sapere sulla variante Delta
il Fatto Nisseno SALUTE

Se in assenza di protezioni un contagiato del Covid originario passava il virus a 2,5 persone, chi ha il Delta ne contagia fra 3,5 e 4.

E mal di testa, mal di gola, naso che cola e febbre sono presenti in base ai sondaggi piu’ recenti nel Regno Unito, dove oltre il 90% dei casi e’ dovuto al ceppo Delta“

Ecco le “cinque cose da sapere” secondo Yale Medicine 1.

Preoccupano soprattutto bambini e adulti sotto i 50 anni, che negli Stati Uniti hanno 2,5 volte piu’ probabilita’ di essere contagiati dalla variante Delta, secondo quanto riferisce lo studio di Yale. (il Fatto Nisseno)

Ne parlano anche altri media

C'è poi ricoverato un non vaccinato 50enne in gravi condizioni". l quadro della situazione Covid in Liguria, con numeri in salita e una pressione sugli ospedali però non preoccupante, si arricchisce dei risultati dei tamponi monitorati dall'università di Genova e dal dipartimento di Igiene guidato dal professor Giancarlo Icardi. (Primocanale)

ECCO I NUOVI CRITERI PER ENTRARE IN ZONA GIALLA. CONTINUA A LEGGERE Ecco di cosa si tratta, come riscontrato dai ricercatori dello University College di Londra. (Centro Meteo italiano)

CORONAVIRUS, NUOVO FOCOLAIO DI VARIANTE DELTA NELL’OSPEDALE ITALIANO. Gruppo di 70 persone sottoposto al contact tracing. Nelle scorse ore, dunque, è arrivata la conferma: il focolaio scoppiato dopo le due feste private tenute a Jesolo e Treviso è un focolaio di variante Delta. (Centro Meteo italiano)

Covid. Lazio: “Tra gli over50 l'incidenza casi è 10 volte inferiore”

L’incidenza nel Lazio dei casi positivi ogni 100mila abitanti nella fascia di popolazione over 50 rappresenta meno del 5% ed è più bassa di almeno 10 volte l’incidenza complessiva. Cronaca. Lazio, il Covid circola tra i giovani: colpito solo il 5% degli over 50. (LatinaQuotidiano.it)

Saranno questi i passaggi che potrebbero definire i dettagli finali per quanto concerne non solo la zona gialla. Covid: le zone a rischio zona gialla. Secondo quanto riportato da FanPage le regioni a maggiore rischio di tornare in zona gialla sarebbero Lazio, Sardegna, Sicilia e Veneto. (Amalfi Notizie)

Intanto la variante Delta è arrivata a rappresentare oltre il 60% delle positività nel Lazio. Lazio: “Tra gli over50 l’incidenza casi è 10 volte inferiore”. (Quotidiano Sanità)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr