Ita Airways, a febbraio via alle trattative per l’alleanza: ora è in pole Air France

Corriere della Sera ECONOMIA

Ita Airways, sul volo Roma-New York 11 mila passeggeri in due mesi di Leonard Berberi. Due in gara Il sentiero che dovrebbe portare Ita Airways dentro un grande gruppo aereo si fa settimana dopo settimana più intenso e delicato.

Parlando con l’agenzia Reuters il numero uno Ed Bastian ha detto che il colosso americano non intende investire in Ita Airways.

Spohr ritiene di mettere a disposizione una macchina di vendite a livello globale senza eguali, più di Delta Air Line, Air France-Klm e Virgin Atlantic

«Siamo disponibili a una partnership con Ita Airways», dice al Corriere un portavoce del gruppo. (Corriere della Sera)

Se ne è parlato anche su altri media

Ita Airways, alla faccia della legge istitutiva e nonostante la minuscola flotta di una cinquantina di aerei, le migliaia di dipendenti dell’ex compagnia di bandiera non assorbiti che stanno presentando due […] (Il Fatto Quotidiano)

Non abbiamo vinto il bando di gara per la Sardegna, assegnato ad una compagnia low cost ed invece era nel piano industriale. Sono passati tre mesi da quel primo volo Milano-Bari che ha sancito il debutto di Ita Airways, la compagnia aerea nata dalle ceneri di Alitalia. (Today.it)

In fondo è questo che fa, o dovrebbe fare, un manager: prendere un’azienda e rimetterla in sesto. Si tratta solo di aprire le porte a investitori e manager che vogliono fare il loro lavoro, e non limitarsi a ridurre le spese tagliando quanto costruito finora a spese di tutti i cittadini italiani (L'HuffPost)

Nel video le immagini dell’aereo, operativo dal 15 gennaio, all’aeroporto di Fiumicino Dopo Pietro Mennea e Paolo Rossi, arriva l’Airbus 320 EI-DTN con la livrea azzurra dedicata alla leggenda del ciclismo Fausto Coppi. (LaPresse)

Si tratta del terzo velivolo della compagnia dedicato a un campione dello sport, dopo quelli che sono stati dedicati a Paolo Rossi e Pietro Mennea (LaPresse)

«Non mi interessa quello che succede a quelle persone», «non siamo la Croce Rossa dei dipendenti della vecchia Alitalia». Dopo un esordio in cui aveva abbassato la cresta rispetto alla solita arroganza dell’uomo che ha imposto il «modello Fca» in una azienda a intero capitale pubblico, l’Altavilla reale ha ripreso il sopravvento durante le risposte alle domande dei parlamentari. (Il Manifesto)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr