La Cina mette il bavaglio a Hong Kong. E Joshua Wong lascia Demosisto

La Cina mette il bavaglio a Hong Kong. E Joshua Wong lascia Demosisto
L'HuffPost L'HuffPost (Esteri)

Le ipotesi di sanzioni, soprattutto Usa, “non ci spaventano”, ha aggiunto: il Dipartimento del Commercio americano ha congelato lo speciale status vantato nei rapporti bilaterali da Hong Kong.

Oltre a Wong, hanno annunciato le dimissioni da Demosisto altre due figure di primo piano del movimento, Nathan Law e Agnes Chow.

Su altre testate

#hkpolicebrutality pic.twitter.com/4wzDT6Z0Gq — Joshua Wong (@joshuawongcf) July 1, 2020. Lunedì era stato annunciato che tra i 3mila ed i 5mila agenti sarebbero stati dispiegati a Hong Kong in vista di potenziali disordini per le proteste pianificate in occasione del 23mo anniversario del ritorno di Hong Kong sotto sovranità cinese. (Adnkronos)

In una lunga nota, Lam si dice “incoraggiata dal forte sostegno pubblico” e fiduciosa che “i disordini sociali che hanno turbato la gente di Hong Kong per quasi un anno si allentino” con il ripristino della stabilità, il ritorno allo sviluppo economico per migliorare il sostentamento delle persone. (Libertà)

Il Comitato permanente del Congresso nazionale del popolo, massimo organo legislativo della Repubblica popolare cinese, ha ufficialmente dato infatti il via libera alla legge, approvata all’unanimità dai suoi 150 membri. (Il Fatto Quotidiano)

[End of Hong Kong, Beginning of Reign of Terror]. . 1. "È la fine di Hong Kong. (AGI - Agenzia Italia)

L’Australia si sta preparando a concedere l’asilo ai residenti di Hong Kong. Dal nostro corrispondente PECHINO La Cina minaccia contromisure se il governo britannico procederà con il suo piano di facilitare il regime dei visti verso gli abitanti di Hong Kong: lo ha reso noto oggi l’ambasciata cinese a Londra (Corriere della Sera)

. . – PECHINO, 30 GIU – La Cina approva la legge sulla sicurezza nazionale tarata per Hong Kong: lo riportano i media dell’ex colonia britannica, riferendo i lavori del Comitato permanente del Congresso nazionale del popolo, ramo legislativo del parlamento di Pechino. (Libertà)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti