Gli avvocati di Zaki chiedono il cambio dei giudici che devono decidere sulla scarcerazione

La Stampa INTERNO

La difesa di Patrick vede nelle decisioni sui continui rinnovi della carcerazione un ingiustificato accanimento giudiziario, di qui la richiesta di cambio dei giudici.

Per la sua libertà e in nome dei diritti umani serve riconoscergli al più presto la cittadinanza italiana, agire con forza sulle autorità egiziane, chiedere impegno concreto alla Ue»

Il ricercatore, attivista per i diritti umani, a Bologna seguiva da settembre 2019 il master europeo Gemma in studi di genere. (La Stampa)

Ne parlano anche altri giornali

E’ stata inoltre respinta la richiesta, presentata ieri dalla difesa, di un cambio dei giudici che seguono il caso. Anche il portavoce di Amnesty Italia, Riccardo Noury, lancia un appello sempre su Twitter: “Una cosa da fare subito: la Farnesina convochi l’ambasciatore egiziano per esprimere protesta e chiedere il rilascio di Patrick Zaki” (ciociariaoggi.it)

L'udienza per il rinnovo della detenzione cautelare si è tenuto ieri al Cairo (Rai News)

Lo studente di Bologna è accusato di terrorismo e diffusione di notizie false tramite social, anche se non esistono prove e senza rendere possibile un processo l'attivista così resta ancora in cella Lo riferisce la sua legale, Hoda Nasrallah, sottolineando che è stata inoltre respinta anche la richiesta, presentata ieri dalla difesa in occasione dell'udienza, di un cambio dei giudici che seguono il caso. (TG La7)

Patrick Zaki, altri 45 giorni di carcere in Egitto. Respinta la richiesta della difesa sul cambio dei giudici

È fissata per oggi al Cairo una nuova udienza sulla custodia cautelare in carcere per Patrick George Zaki, lo studente 29enne dell'Università di Bologna detenuto da oltre un anno in Egitto, nella prigione di Tora. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

La Corte d'assise del Cairo ha rinnovato di altri 45 giorni la detenzione del ricercatore egiziano all'Università di Bologna Patrik Zaky in carcere da 14 mesi. Egitto, Zaky in carcere da 400 giorni. (la Repubblica)

Ieri i suoi avvocati, durante l’udienza, avevano chiesto la sostituzione del collegio giudicante. L’udienza si è svolta ieri ma l’esito si è appreso solo oggi. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr