Variante inglese: chiude scuola a Roma, in "quarantena" 215 bambini e 45 insegnanti

Variante inglese: chiude scuola a Roma, in quarantena 215 bambini e 45 insegnanti
Gazzetta del Sud SALUTE

Da sabato e per due settimane, in due Comuni tra Bergamo e Brescia, si sono fermate le lezioni negli istituti superiori in seguito al riscontro di diverse positività e lo spettro della variante inglese

L’epidemia, però, non dà tregua e nell’ultimo periodo sono diverse le scuole che, in tutta Italia, hanno dovuto chiudere i battenti a causa dei contagi.

I tamponi di Malafede hanno verificato la presenza della variante inglese e la Asl Roma 3 ha stabilito che dovranno restare a casa per una "quarantena" di due settimane i 215 bambini più i 45 tra docenti e operatori scolastici del plesso. (Gazzetta del Sud)

Ne parlano anche altri giornali

Inoltre, la riduzione delle consegne di scorte di AstraZeneca ha spinto i vertici dell’assessorato alla Sanità, come riporta Giacinto Pipitone in un articolo del Giornale di Sicilia in edicola, a rivalutare la tabella di marcia fissata appena qualche giorno fa. (Giornale di Sicilia)

«Noi siamo pronti – assicura il presidente regionale di Federfarma, Luca Degrassi –, interveniamo sempre con grandi disponibilità e impegno». Ogni istituto, invece, ha l’obbligo di mettere a disposizione del personale i modelli cartacei che dovranno compilare gli interessati. (Il Piccolo)

Scuola, la “mossa epocale” di Bianchi per il ritorno in classe. Bianchi starebbe studiando le mosse per un ritorno in sicurezza degli studenti italiani. (Oggi Scuola)

Primarie, Bianchi ha già in mente la novità. Come reagiranno gli insegnanti?

Comunque, si parte con gli insegnanti e persone non docente delle scuole e dell'università perugina: saranno aperte a partire dalle 8,30 di domani 24 febbraio le prenotazioni in Umbria per il personale docente e non docente della scuola e dell’università. (PerugiaToday)

“Adesso il ritardo è diventato cronico – prosegue – Avere lanciato a Palermo una campagna mediatica seppur simbolica della vaccinazione del personale scolastico giorno 14, ha prodotto inutili aspettative e attese. (Live Sicilia)

Patrizio Bianchi, ministro dell’Istruzione, se per la Maturità non ha dubbi, per quanto riguarda le lezioni non ha ancora sciolto tutte le riserve. Il Ministro Bianchi ha chiarito che “non è questione di qualche giorno in più di scuola”, né di recuperare apprendimento, ma nella sua visione il problema è soprattutto la socialità persa. (Oggi Scuola)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr