Energia e Industria: Mura (Pd), crisi Portovesme diventi caso nazionale

Sardegna Reporter ECONOMIA

In questo fondo ci deve essere Portovesme e per questo indirizzerò al Ministro un’apposita interrogazione.

Portovesme srl, primo produttore di zinco e piombo in Italia, ha annunciato l’intenzione di fermare la produzione di zinco a causa “degli spropositati prezzi dell’energia”.

Inoltre – ha aggiunto Mura – c’è il serio rischio che fermando una linea di produzione così importante si metta a rischio una fetta di mercato che potrebbe trovare un altro canale”

Oggi la presidente della commissione Lavoro della Camera – Romina Mura (Pd) – ha incontrato i rappresentanti sindacali. (Sardegna Reporter)

La notizia riportata su altri media

Blackout energia, per Giorgetti c’è rischio di rimanere senza luce e gas per settimane. Le difficoltà nell’approvigionamento di gas e la brusca crescita dell’inflazione rischiano di diventare esplosive per il nostro Paese. (Wall Street Italia)

“A livello europeo si definisca un piano per evitare” la possibilita' “di andare in blackout".Lo dichiara il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, evidenziando che tale prospettiva non è da escludere, considerato l' attuale "assetto dell'approvvigionamento energetico" (PPN - Prima Pagina News)

Dati ministero su flussi gas 10 mesi 2021 non cosi' negativi (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Roma, 03 dic - 'Durante la conferenza di Confartigianato il ministro per lo Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, ha lanciato un allarme relativo ad un possibile blackout energetico nazionale o europeo in relazione all'attuale assetto dell'approvvigionamento energetico". (Borsa Italiana)

Lo ha afferma il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti durante l'assemblea di Confartigianato. Lo sforzo che dobbiamo fare è quello di sterilizzare questo tipo di impatto nei confronti delle famiglie, al netto che a livello europeo si definisca un piano per evitare conseguenze peggiori come arrivare a un black out". (Il Messaggero)

Lo segnala il capogruppo Pd in commissione Attivita' produttive alla Camera, Gianluca Benamati, che attraverso un'interrogazione rivolta al ministro chiede "di quali informazioni specifiche il ministero sia a conoscenza e cosa intenda fare per assicurare la resilienza e la sicurezza del sistema energetico nazionale in questa fase di transizione energetica caratterizzata da una forte instabilita' dei mercati energetici'. (Borsa Italiana)

Il ministro ha auspicato inoltre che “a livello europeo si definisca un piano per evitare cose anche peggiori". E accusa invece l’Europa di aver liberalizzato il mercato del gas liquefatto (Gnl) favorendo così il suo spostamento verso l’Asia. (Panorama)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr