Bimba caduta dal terrazzo, Comune e Tribuna di Treviso premiano l’eroe Lorenzo: «Ora vorrei riabbracciarla»

Il Mattino di Padova INTERNO

Incredibile a Treviso: così ho afferrato al volo la bimba caduta dal quarto piano. Lorenzo, si sente un eroe?

Un “eroe per caso” che, per indole, fatica quasi a concepire il clamore delle ultime ore.

Alzo gli occhi al cielo, vedo una bimba aggrappata con il braccio sinistro al terrazzino di un secondo piano

Alle 16 entro in un’officina, vicino al condominio della bimba: ho una ruota a terra, bucata. (Il Mattino di Padova)

Se ne è parlato anche su altre testate

Davanti agli occhi ho ancora l’immagine di quella bambina minuscola appesa con una manina al terrazzo del secondo piano. È stato quello il momento fatale, la svolta che ha cambiato il destino della bambina e di Lorenzo, diventato un eroe all’improvviso e senza volerlo. (il Resto del Carlino)

Lui non si sente un eroe, ma per tutti noi lo è eccome. Siamo a Treviso. Lorenzo non si sente un eroe, d’altronde i veri eroi non credono mai di esserlo davvero (Corriere CE)

Ho visto la bambina appesa dal terrazzo del secondo piano, sono sbiancato e sono corso subito in modo da mettermi perpendicolare sotto di lei, con le braccia protese in avanti. 0 Facebook Lorenzo, ha salvato la bimba di 4 anni caduta dal balcone: “Aveva il tablet, l’ho vista appesa e sono corso” Cronaca 23 Giugno 2022 12:41 Di redazione 2'. (Voce di Napoli)

«Quello che ho fatto è stato l'essermi tuffato in avanti con le braccia protese, istintivamente, nel gesto di afferrarla. Bimba di 4 anni precipita dal balcone, presa al volo da un passante: è illesa. (leggo.it)

Per sua fortuna, però, lui era lì in quel preciso istante ed è riuscito ad afferrarla evitandole l’impatto con il suolo. Lorenzo Tassoni, trevigiano di 28 anni, è stato protagonista di una vicenda drammatica, conclusasi con il classico lieto fine grazie alla sua prontezza di riflessi. (Nordest24.it)

Una caduta che le sarebbe sicuramente costata la vita, se non fosse capitato lì Lorenzo che prontamente l’ha afferrata, interrompendo la sua caduta e permettendo alla piccola di uscirne illesa. Quando ha visto i sanitari con la bambina sembrava sotto choc, poi si è calmata quando ha visto che andava tutto bene» (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr