Dow Jones ha perso il 23%, Wall Street verso il peggiore trimestre dal 1987

La Stampa La Stampa (Economia)

Dopo aver ondeggiato a inizio seduta, gli indici hanno girato in negativo in scia alle ultime notizie sulla gestione della pandemia da coronavirus negli Stati Uniti e nel mondo.

E Goldman Sachs ha detto di aspettarsi un calo annualizzato del Pil del 34% nel secondo trimestre mentre la disoccupazione balzera al 15% entro la metà dell'anno.

Su altri giornali

Il Dow Jones perde il 23% nel suo peggior primo trimestre della Storia e il peggior trimestre dal 1987. Wall Street, peggior crollo in 33 anni. Condividi. 23.21 La Borsa di New York chiude un primo trimestre da dimenticare. (Rai News)

Lo S&P 500 è sceso dell’1,6% a 2.584,59. Dow Jones in ribasso. (Cronachedi.it - Il quotidiano online di informazione indipendente)

A Seoul il Kospi guadagna il 2,19%, a Hong Kong l'indice Hang Seng sale dell’1,14%, mentre a Tokyo il Nikkei 225 apre in positivo per poi chiudere a -0,88%. Dopo la chiusura in netto rialzo di ieri, Wall Street apre gli scambi in negativo per poi risalire sopra la parità, con l'indice Dow Jones a +0,49% e lo S&P 500 a +0,30%. (La Nuova Ferrara)

La banca si aspetta un calo annualizzato del pil del 34% mentre la disoccupazione balzera' al 15% entro la meta' dell'anno. Sul Djia Boeing guadagna oltre il 4,5% e l'indice delle 30 blue chip sale dello 0,33% a 22.400,09. (Il Sole 24 ORE)

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi. Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno. (Borsa Italiana)

(LaPresse) - Wall Street apre in forte calo, sulla scia dell'aumento dei contagi di coronavirus. Copyright LaPresse - (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.