Al Moscati un minuto di silenzio in ricordo dei colleghi vittime del Covid

Al Moscati un minuto di silenzio in ricordo dei colleghi vittime del Covid
AvellinoToday INTERNO

Anche all’Azienda ospedaliera San Giuseppe Moscati di Avellino è stato osservato un minuto di silenzio, questa mattina, in memoria dei colleghi vittime della pandemia.

La Direzione Strategica dell’Azienda Moscati, nel ricordare i tanti operatori sanitari uccisi dal virus, esprime un particolare pensiero di vicinanza alla famiglia dell’infettivologo Mario Claudio Magliocca, dirigente medico dell’Unità operativa di Malattie Infettive, deceduto lo scorso dicembre in un reparto Covid del suo ospedale, dove, finché ha potuto, ha lavorato con passione, profondo senso del dovere e grande umanità

Un momento di riflessione e di preghiera per ricordare gli operatori sanitari che hanno perso la vita lottando in corsia per assistere i pazienti Covid. (AvellinoToday)

La notizia riportata su altre testate

A un anno dal paziente uno italiano, viene festeggiato tutto il personale sanitario e i volontari che lottano ogni giorno per salvare le vite. Nel corso della giornata si svolgeranno delle cerimonie celebrative, al termine delle quali la targa verrà benedetta (Informa-press)

Per i 21 della variante inglese, invece, abbiamo ” 9 dal laboratorio di Perugia, 7 da Città di Castello e 1 da Spoleto”. Dei 77 sequenziati, 41 hanno evidenziato la variante brasiliana mentre 21 quella inglese. (Umbriadomani)

Prima dell’inizio del turno di lavoro, nel Covid Hospital di contrada Amoretta ha regnato il silenzio e tutto il personale, a capo chino, ha onorato chi ha combattuto in prima linea per aiutare i malati. (LabTV)

«Niente ospedale se no prendi il Covid», paziente muore a casa: aperta inchiesta

Prima dell’inizio del turno di lavoro, nel Covid Hospital di contrada Amoretta ha regnato il silenzio e tutto il personale, a capo chino, ha onorato chi ha combattuto in prima linea per aiutare i malati. (Ottopagine)

Prima dell’inizio del turno di lavoro, nel Covid Hospital di contrada Amoretta ha regnato il silenzio e tutto il personale, a capo chino, ha onorato chi ha combattuto in prima linea per aiutare i malati. (Tu Si Nat In Italy)

Il 16 febbraio, però, la situazione precipita e ai problemi respiratori si aggiunge anche un reflusso di sangue sempre più copioso, dal naso e dalla bocca. Proprio ieri, la Procura ha nominato consulenti tecnici d’ufficio, per lo svolgimento dell’autopsia, i dottori Filomena Casella (medico legale) e Francesco Diurno (anestesista rianimatore). (Il Mattino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr