Agnelli-Allegri, se il presidente vede Max è normale. Ma questo non rende più solida la posizione di Pirlo

Corriere della Sera SPORT

Tutto normale e niente di strano, ma poi appunto il contesto fa la differenza.

Il rapporto di amicizia e di fiducia è rimasto, i contatti e gli incontri sempre frequenti.

Di sicuro Agnelli non era allo stadio Olimpico-Grande Torino, già questa un’assenza inconsueta e che può far riflettere.

Non è mai stata avvolta nel mistero l’amicizia tra Andrea Agnelli e Max Allegri, ottimi i rapporti pure dopo l’esonero del 2019. (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altri giornali

Ma è il leader solo di sé stesso, non della squadra. «L’azienda Juventus deve produrre, non può permettersi di aspettare nessuno - ha sottolineato Arno Rossini - e soprattutto non può permettersi un altro anno negativo. (Ticinonline)

Se il posto in Champions dovesse essere ancor più a rischio, allora la Juve potrà essere costretta a un cambio di rotta prima che sia troppo tardi. In tal senso una sconfitta con il Napoli potrebbe far degenerare la situazione, la soluzione più immediata porterebbe a Igor Tudor. (tuttocalcionews)

A seguire, alle 15, consueta conferenza stampa della vigilia di Mister Pirlo che risponderà alle domande dei giornalisti invitati, collegati da remoto. Con l'Inter capolista distante ormai dodici lunghezze, l'obiettivo primario di Cristiano Ronaldo e compagni diventa la qualificazione alla prossima edizione di Champions League. (Juvenews.eu)

VXL, un blogger juventino: 'Pirlo, cambia modulo o non andrai in Champions: la formazione ideale'

La prospettiva Max si allungherebbe così alla prossima stagione mente l’alternativa immediata potrebbe essere Tudor, vice di Pirlo che è in sintonia con lo spogliatoio Secondo il Corriere dello Sport se i bianconeri dovessero andare ko con il Napoli la pista privilegiata porterebbe ad Allegri, reduce dall’incontro nel week end con Agnelli. (Lazio News 24)

Andrea Pirlo si gioca la panchina della Juventus e il suo futuro. Un match – quello dell’Allianz – che vedrà, secondo la rosea, quattro duelli: Cristiano Ronaldo contro Insigne, De Ligt-Koulibaly, sempre CR7 contro Mertens ed infine i due tecnici, amici fuori dal campo, oggi più che mai nemici (SpazioJ)

3 Il blogger juventino Juve forever will be ha disegnato su VivoPerLei la sua Juventus ideale in vista del finale di campionato. Secondo lui, infatti, le possibilità dei bianconeri di qualificarsi alla prossima Champions League dipendono dal cambio modulo della squadra guidata da Andrea Pirlo (Calciomercato.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr