Covid: Spagna, l'83% dei contagi recenti è di non vaccinati

Tiscali.it ESTERI

"Sono dati molto rilevanti che mostrano l'importanza della vaccinazione per proteggerci dal virus", ha affermato Darias

Il 5,5% aveva invece già completato il ciclo di vaccinazione, mentre l'11,4% era stato vaccinato con una sola dose, ha aggiunto la ministra.

- MADRID, 20 LUG - L'83,1% delle persone risultate positive al covid nella ultime cinque settimane in Spagna - un periodo in cui i casi sono fortemente aumentati - non erano vaccinate quando sono si sono contagiate: lo ha affermato in conferenza stampa Carolina Darias, ministra della Sanità del Paese iberico. (Tiscali.it)

Su altri media

Italia. Il 20 luglio in Italia risulta vaccinata con due dosi (ciclo completo di vaccinazione) il 46,9% della popolazione, quasi la metà della popolazione. Le persone con due dosi di vaccino sono 27.778.635. (El Itagnol)

Ovvero nelle aree in cui i tassi di infezione superano i 400 casi ogni 100mila abitanti in un periodo di 14 giorni. Minorca è la peggiore, con un'incidenza cumulativa in due settimane di 983,9 casi ogni 100.000; Ibiza segue con un IA14 di 895,7 casi per 100.000 residenti. (ilmessaggero.it)

Secondo il report, 20.127 residenti monrealesi hanno già ricevuto almeno la prima dose di vaccino su un target di 32.771 persone. Nella fascia 70-79 è stato vaccinato l’82,4% del target mentre nella fascia 60-69 il 73,75%. (Monrealelive.it)

Il 5,5% dei positivi ha completato il ciclo vaccinale, l'11,4% ha ricevuto una sola dose. La variante Delta a macchia di leopardo. Continuano a crescere i casi di Covid-19 legati alla variante Delta in Spagna, uno dei Paesi europei più colpiti dall'aumento dei contagi dall'inizio dell'estate (Today.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr