Calciomercato, Zidane: “Italia nel cuore e Juve sempre importante per me. Sul futuro…”

Calciomercato, Zidane: “Italia nel cuore e Juve sempre importante per me. Sul futuro…”
CalcioMercato.it SPORT

Più volte accostato alla panchina del club bianconero, l’ex centrocampista ha parlato così ai microfoni di ‘Sky Sport’: “Se mi manca l’Italia?

L’allenatore del Real Madrid è ormai accostato da diverse sessioni di calciomercato alla panchina della Juventus, e come noto è la prima scelta del presidente Agnelli.

In attesa di chiarire il futuro di Pirlo, Zidane manda dunque un ‘messaggio d’amore’ ai bianconeri

Zidane ha anche parlato della Juventus nel post partita di Real Madrid-Liverpool. (CalcioMercato.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Il Liverpool è andato in bambola ma Asensio ha fallito il tris prima dell'intervallo non approfittando di un retropassaggio errato di Kabak. REAL MADRID-LIVERPOOL 3-1 (2-0). Real Madrid (4-3-3): Courtois; Vazquez, Militao, Nacho, Mendy; Kroos, Casemiro, Modric; Asensio (25'st Valverde), Benzema, Vinicius (40'st Rodrygo). (la Repubblica)

C'è una statistica in particolare che ne fotografa la prestazione e fa riferimento alla precisione dei passaggi oltre al numero delle palle lunghe giocate (e riuscite). Il tedesco ha toccato 86 palloni, completato 68 passaggi su 75 (91%) di cui 4 quelli chiave, giocato 9 palle lunghe (tutte a bersaglio), 1 grande occasione creata (Sport Fanpage)

Domenica si gioca una partita molto importante, il Clasico, ed è in corsa per vincere la Liga, per cui tanto di cappello" "Sono contento per la partita di oggi - ha esordito Zidane -, abbiamo fatto una gara completa . (Sky Sport)

Zuliani: «Pareggio nel derby? Serve più attenzione, errori di distrazione»

Più semplice un cambio al termine della stagione, con diversi nomi che scaldano i sogni dei tifosi bianconeri. Zidane in pole, l'ombra di Allegri - Il tecnico francese, che a fine stagione lascerà il Real Madrid, è il preferito del presidente Agnelli (ed è stato sondato diverse volte) anche se le sorprese sono sempre dietro l'angolo. (TUTTO mercato WEB)

Attenzione però a: è lui l'outsider, già sul taccuino juventino per il dopo Allegri e il dopo Sarri. Cosa sarebbe non andare in Champions, per la? (ilBianconero)

Claudio Zuliani ha parlato del pareggio della Juve nel derby contro il Torino. «Se nel primo quarto d’ora l’approccio era giusto con occasioni importanti, poi palla su palla e fallo su fallo, loro sono saliti, la Juve è scesa e l’errore nel secondo tempo ha una continuità negativa che non si comprende. (Juventus News 24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr