Fedez attacca Lega e Rai: 'Volevano censurarmi'. La risposta di Anna Trieste

Fedez attacca Lega e Rai: 'Volevano censurarmi'. La risposta di Anna Trieste
AreaNapoli.it INTERNO

Il cantante Fedez è stato uno dei principali protagonisti del Concertone del primo maggio.

Pronta la replica della Rai: "Rai3 e la Rai sono da sempre aperte al dibattito e al confronto di opinioni, nel rispetto di ogni posizione politica e culturale.

Il classico concertone del primo maggio è stato caratterizzato dalle polemiche.

Ecco quanto si legge: "Sp***ana i vertici della RAI Rai, per***a i leghisti, mette a figura di mmerd gli antiabortisti

La giornalista de Il Mattino e blogger napoletana, Anna Trieste, ha preso una chiara posizione su Fedez con un messaggio sul suo profilo ufficiale Facebook. (AreaNapoli.it)

La notizia riportata su altre testate

Avanti con il Disegno di legge Zan per la tutela dei diritti di tutti i cittadini contro ogni discriminazione. Le polemiche dopo il concertone del primo maggio non sono così mancate, sostanzanzialmente su due fronti distinti. (VeronaSera)

on avrebbe dovuto fare nomi, né calcare la mano nel suo intervento parlato durante il Concertone del primo maggio e - malgrado le insistenze di Rai 3 - alla fine Fedez ha fatto quello che voleva. (Ticinonline)

E ancora: “I vertici di rai 3 devono dimettersi subito perché oggi hanno protetto Salvini e domani lo faranno con qualcun altro. Se non arriveranno le dimissioni, vuol dire che la protezione politica è così potente da consentire loro qualsiasi scempio dell’informazione (L'HuffPost)

Ddl Zan: lo vuole anche la scuola. Floridia sostiene il discorso di Fedez al primo maggio

C’è un po’ di rabbia e c'è anche un po’ di noia, perché è una cosa che si ripete nel tempo. L'ex brigatista Francesco Piccioni, condannato all'ergastolo, mai pentito, parla così all'Adnkronos dell'operazione 'Ombre rosse' scattata a Parigi nei confronti di alcuni ex terroristi italiani per cui è stata richiesta l'estradizione dalla Francia. (Yahoo Notizie)

Le donne sono infatti le più colpite da episodi di discriminazione, violenza, emarginazione e demansionamento sul lavoro. La proposta prende il nome del deputato del Pd Alessandro Zan che ha presentato il disegno di legge avviandone così il tortuoso iter legislativo. (Il Riformista)

Si può dire che Salvini non gradisce il Ddl Zan? “Anche la scuola vuole la legge Zan,” così Barbara Floridia, sottosegretaria all’istruzione, in difesa del discorso di Fedez al concerto del primo maggio. (Tecnica della Scuola)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr