F1, Red Bull contro Mercedes: Horner insiste, che stoccata a Wolff

AutoMotoriNews SPORT

LEGGI ANCHE -> F1 GP Silverstone, Sprint Race: cos’è, regole e punteggi delle nuove Qualifiche. F1, Horner critica Wolff. Christian Horner, team principal della Red Bull, in un’intervista concessa a The Telegraph ha criticato il collega Toto Wolff della Mercedes: «È un po’ maniaco del controllo e l’unica cosa che non può controllare è la Red Bull.

Non manca la tensione tra Red Bull e Mercedes, che in questo 2021 si stanno giocando i titoli piloti e costruttori in Formula 1. (AutoMotoriNews)

Ne parlano anche altre fonti

Si passa da una reprimenda, ad una multa, fino a decurtazioni di punti e – in casi estremi – alla squalifica “L’accesso all’ufficio dei Commissari Sportivi è strettamente limitato ai Commissari Sportivi, al segretario dei Commissari Sportivi e all’operatore dei Commissari Sportivi. (FormulaPassion.it)

È questo il mantra su cui Max Verstappen ha costruito sin da ragazzino il suo approccio al mestiere di pilota. Per le prossime gare, come direbbe Max, vedremo (FormulaPassion.it)

L’evento del sabato, ribattezzato Qualifica Sprint, ha ricevuto diversi elogi e qualche critica, ma è servito soprattutto per rompere un muro di abitudine ormai consolidato. Mi è piaciuta la voglia della Formula 1 di provare qualcosa di nuovo – ha sottolineato Domenicali – più punti? (FormulaPassion.it)

22 Luglio 2021. "Il linguaggio utilizzato è di un livello che mai avevamo visto prima in questo sport", ha dichiarato Wolff. "La situazione era molto tesa, ma il linguaggio che è stato utilizzato così come gli attacchi personali, sono di un livello che non avevamo mai visto prima in questo sport. (Sportal)

In seguito gli abbiamo riportato che Max stava bene, senza entrare nei dettagli. "Lewis ha chiesto per la prima volta informazioni sulle condizioni di Max subito dopo l’incidente, e lo abbiamo informato che era uscito dalla monoposto. (Motorsport.com Italia)

L’aria era – o, sarebbe meglio dire, è - elettrica da inizio anno, da quando RB16B e W12 hanno messo le ruote in pista sul tracciato del Bahrain È forse una delle frasi che chi, tra di voi, ha avuto il piacere di gustarsi quel capolavoro del fumetto che risponde al nome di Dago ha sicuramente colto. (Motorsport.com, Edizione: Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr