Ambulanti, tensione e scontri con la polizia a Montecitorio

Ambulanti, tensione e scontri con la polizia a Montecitorio
Corriere della Sera INTERNO

Bloccato il traffico delle auto e dei mezzi pubblici, gli ambulanti minacciano di bloccare anche le tangenziali se non arriveranno risposte e ristori al più presto.

Bloccato nel traffico anche il governatore campano De Luca che era atteso a una conferenza stampa a Santa Maria Capua Vetere.

Da Milano a Imperia a Bari: gli ambulanti di tutta Italia scendono in piazza per chiedere di poter tornare a lavorare. (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altre testate

Le immagini dell’allestimento. Dopo gli scontri tra una parte dei manifestanti scesi in piazza a Montecitorio contro le riaperture e le Forze dell’ordine sono state montate delle transenne aggiuntive per proteggere la zona vietata al pubblico di Piazza Montecitorio. (Il Messaggero)

Chi è lo "sciamano" di Montecitorio (Di mercoledì 7 aprile 2021) Il 6 Aprile una manifestazione ha riempito la piazza di Montecitorio, protagonisti i ristoratori in rivolta, tra loro anche lo "sciamano" Hermes Ferrari. (Zazoom Blog)

Bisogna programmare le riapertura per permettere da maggio in poi la ripartenza di attività in stand-by da troppo tempo come le palestre». A Roma si sono viste braccia tese nel saluto romano, a dimostrazione del fatto che molte proteste vengono strumentalizzate dalla destra (Italia Oggi)

Io apro! Oggi protesta anche lo sport, ieri la manifestazione a Roma

E’ quanto accaduto martedì a Montecitorio. il Viminale ha dichiarato che non si sottovalutano gli scontri di martedì e che si farà di tutto per preservare la tenuta sociale del paese, come ha più volte sottolineato il ministro. (Imola Oggi)

La protesta dei ristoratori si allarga a molte città italiane : a Napoli, molti rappresentanti delle piccole imprese hanno protestato in piazza del Plebiscito, chiedendo a gran voce la riapertura dei negozi, che dicono essere vicini al collasso e privi del sostegno statale. (Euronews Italiano)

è risuonato con forza, tanto che nella giornata odierna numerose attività, nonostante le restrizioni, hanno dichiarato di aprire porte e cancelli. Dalle 15, fino intorno alle 19, le diverse categorie al momento maggiormente colpite dal lockdown, hanno manifestato per spingere il governo a determinare quanto meno un percorso relativo alla riapertura. (SvSport.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr