"Gli interisti per strada mi ringraziano, e per me vale uno scudetto"

Gli interisti per strada mi ringraziano, e per me vale uno scudetto
La Gazzetta dello Sport SPORT

Ecco un estratto. LEGGI ANCHE. Conte come è stato sbarcare a Milano non più da allenatore interista?

Chi lavora in un top club, in qualsiasi ruolo, deve dare il massimo sempre e meritarselo.

Siamo dei privilegiati, guadagniamo tanto, abbiamo il dovere di essere delle eccellenze: io sono esigente prima di tutto con me stesso e poi con gli altri

"Dovrebbe essere un vanto e un complimento, ma su questa etichetta qualcuno ci gioca adombrando una negatività che non esiste. (La Gazzetta dello Sport)

Su altre testate

La risposta arriva tramite l'intervista a La Gazzetta dello Sport: "Una sensazione particolare, non posso negarlo Ma come è stato sbarcare a Milano non più da allenatore dell'Inter? (TUTTO mercato WEB)

Sull'ossessione per la vittoria: "Dovrebbe essere un vanto e un complimento ma c'è chi gioca adombrando una negatività che nn esiste. Se pensassi solo ai soldi, in passato sarei rimasto dov'ero accettando compromessi. (Sport Mediaset)

Ma ci siamo sentiti al telefono e il presidente si è scusato per quelle frasi che non rappresentavano il suo reale pensiero". (Sportal)

Conte: "Inter, il mio progetto mai cambiato. Se pensassi ai soldi sarei rimasto. Moratti si è scusato" - Sportmediaset

Mai cambiato, rispetto Zhang" approfondimento Zhang: "Con Conte avevamo visioni diverse" Proprio in merito all'addio all'Inter, Conte ha risposto al presidente nerazzurro, Steven Zhang, che aveva parlato di idee diverse con l'allenatore: "Il mio progetto non è mai cambiato, per me non avrebbe senso parlare ora di queste cose Rispetto Zhang e faccio un sincero in bocca al lupo a Simone Inzaghi". (Sky Sport)

Ma ci siamo sentiti al telefono e il presidente si è scusato per quelle frasi che non rappresentavano il suo reale pensiero. Posso solo dire che il mio progetto non è mai cambiato. (SOS Fanta)

Ovunque sia stato ho costruito gruppi che hanno vinto, gettando un solco importante per il futuro. Io ho sempre lasciato nella mia carriera squadre con giocatori giovani, migliorati e valorizzati. (fcinter1908)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr