Usa e Iran si riavvicinano: negoziazioni su nucleare e sanzioni

Usa e Iran si riavvicinano: negoziazioni su nucleare e sanzioni
ilmessaggero.it ESTERI

A fare da mediatore è stata l’Unione Europea, attraverso il vicepresidente del Servizio Europeo Azioni Esterne, Enrique Mora.

I negoziatori dei due Paesi si sono incontrati separatamente a Vienna con i diplomatici di Francia, Germania, Gran Bretagna, Russia e Cina.

Il Jcpoa ha un solo scopo: impedire che l’Iran sviluppi una bomba nucleare, cosa che Teheran nega da sempre di voler fare, sostenendo di volere arricchire uranio solo per garantirsi l’energia nucleare a scopi civili

Il negoziato non sarà facile, perché nessuno dei due Paesi è pronto a fare il primo passo. (ilmessaggero.it)

Ne parlano anche altri media

Washington chiede lo stop immediato all’arricchimento delle riserve di uranio di Teheran, che dall’uscita degli Usa dall’accordo ha rimesso in azione le proprie centrifughe. Un tema su cui l’ala conservatrice più vicina alla Guida suprema, Ali Khamenei, ha escluso ancora oggi margini di trattativa (Il Fatto Quotidiano)

La Repubblica islamica, ha aggiunto Rohani, sta comunque procedendo con lo sviluppo dei vaccini di produzione nazionale. Secondo gli obiettivi dichiarati, Teheran attende 16 milioni di dosi tramite Covax, circa 25 milioni con importazioni dall'estero e altrettanti dalla sua produzione interna (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Gli Stati Uniti e l’Iran sono tornati a Vienna, dove nel 2015 fu firmato l’accordo sul nucleare: è il primo progresso concreto nel tentativo di salvare l’intesa abbandonata da Donald Trump tre anni fa. (Corriere della Sera)

Iran, Usa pronti a togliere le sanzioni per far tornare a vivere l'accordo sul nucleare abbandonato da Trump

“Scambiato per trafficante, USA blocca conti ristoratore”/ La storia choc di Bazzoni. Guerra dei mari segreta tra Iran e Israele, è davvero così? EXIT STRATEGY/ Quel keynesismo temperato di Biden per il Recovery Usa. (Il Sussidiario.net)

Gli Stati Uniti hanno ostacolato la consegna di vaccini anti-COVID all’Iran, acquistati attraverso il programma Covax dell’Organizzazione mondiale della Sanità (OMS). Finanzieremo l’acquisto e l’importazione da dovunque sia possibile», ha detto Rohani, intervenendo in videoconferenza all’inaugurazione di alcuni progetti tecnologici. (Corriere del Ticino)

I conservatori sono dati in vantaggio, ma un nuovo accordo con gli Usa potrebbe ridare slancio ai riformisti "Siamo pronti a prendere le misure necessarie per tornare alla conformità con il Jcpoa, anche revocando le sanzioni che non sono coerenti con il Jcpoa”. (la Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr