Lippi: "Mancini ha fatto un ottimo lavoro e ha rischiato facendo giocare tanti giovani"

Lippi: Mancini ha fatto un ottimo lavoro e ha rischiato facendo giocare tanti giovani
Tutto Juve SPORT

Il calcio è globalizzato, la vera espressione del calcio di una nazione non sono le squadre di club, ma le nazionali.

Una squadra si deve allenare per vincere.

Ha rischiato facendo giocare tanti giovani, alcuni hanno esordito prima in nazionale che nelle squadre di club"

Marcello Lippi, ex ct campione del mondo nel 2006 con l'Italia, ha parlato della Nazionale azzurra in occasione del Festival dello Sport: "Nel calcio di oggi c'è la voglia da parte di qualche allenatore di organizzare le proprie squadre, molte mantengono il possesso palla e costruiscono gioco. (Tutto Juve)

Su altre fonti

Lippi sulla nazionale di Mancini: "Ottimo lavoro, ha rischiato facendo giocare i giovani". vedi letture. Marcello Lippi, ex ct campione del mondo nel 2006 con l'Italia, è intervenuto al Festival dello Sport per analizzare quanto fatto dalla nazionale di Roberto Mancini: "Nel calcio di oggi c'è la voglia da parte di qualche allenatore di organizzare le proprie squadre, molte mantengono il possesso palla e costruiscono gioco. (TUTTO mercato WEB)

La partita più importante della mia vita lo giocherei proprio con lui" Sono convinto che durante Milan-Juventus se ci fosse stato Nedved avremmo vinto noi. (Calciomercato.com)

La speciale incoronazione. Uno dei temi toccati nel corso del Festival dello Sport di Trento è stato la lotta Scudetto che vede tra le squadre in lizza anche il Napoli . A pochi giorni dalla pubblicazione dei nomi in lizza per la vittoria del Pallone d'Oro 2021 arriva un'importante elezione al riguardo da parte di due grandi allenatori. (CalcioNapoli1926.it)

Lippi: “Per lo Scudetto le più accreditate sono Milan, Napoli e Inter ma non escludo la Juve”

Marcello, intervenuto al Festival dello Sport, ha parlato del suo passato da allenatore: "Ho sempre cercato di creare dei gruppi di lavoro che avessero determinati presupposti psicologico. Nessuno doveva fare il fenomeno, perché i fenomeni non vincono le partite da soli" (ilBianconero)

Ha rischiato facendo giocare tanti giovani, alcuni hanno esordito prima in nazionale che nelle squadre di club” L’allenatore ha espresso il suo pensiero riguardo al calcio di oggi, dicendo la sua anche sulla tanto bistrattata costruzione dal basso. (SpazioJ)

Sono intervenuti tantissimi addetti ai lavori tra ex calciatori, allenatori e vari personaggi, che hanno reso sicuramente molto interessante la kermesse. Tra i tanti ospiti, era presente anche l’ex allenatore Marcello Lippi (InterLive.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr