Il francese l'Événement vince il Leone d'Oro a Venezia 78

Il francese l'Événement vince il Leone d'Oro a Venezia 78
VeneziaToday INTERNO

Tra gli altri riconoscimenti assegnati dalla giuria c'è la Coppa Volpi come miglior attore che va all'interpretazione di John Arcilla nel film filippino On the job: The Missing 8 e quella per migliore attrice a Penelope Cruz per il suo ruolo nel film Madres Paralelas.

Per quanto riguarda la sezione orizzonti il miglior film è il lituano Piligrimai mentre il Leone d'Argento va a È stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino

Il film sull'aborto si aggiudica la statuetta più ambita della Mostra del Cinema di Venezia 2021. (VeneziaToday)

La notizia riportata su altri media

A Venezia, con più merito e decisamente a sorpresa, il Leone d’Oro è andato a Audrey Diwan con ‘L’événement’, un film su cui nessuno puntava – io in testa - che affronta il tema dell’aborto clandestino nella Francia degli anni Sessanta quando chi abortiva e chi faceva abortire rischiava la prigione. (Primocanale)

“L’Événement”, l’aborto secondo Audrey Diwan. Una clip di “L’Événement”, fonte The Upcoming. Audrey Diwan è stata brava con “L’Événement” a portare sullo schermo l’omonimo romanzo della famosa scrittrice Annie Ernaux. (Metropolitan Magazine )

Venezia - Ancora una volta il Leone D’Oro alla Mostra di Venezia va a un film straniero, «L’Evenement» della francese Audrey Diwan, storia durissima di un aborto negato, mentre all’attesissimo Sorrentino va il Leone d’Argento, ovvero il Gran Premio della Giuria. (RagusaNews)

A Venezia vince con polemica il film sull'aborto

Motivo secondo: va bene non essere campanilisti come i francesi, però proprio sempre far vincere un film straniero significa autolesionismo. Motivo primo: un film dichiaratamente a favore dell’aborto, di più, letto come occasione di riscossa femminile e del proletariato. (Il Sussidiario.net)

E' stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino ha vinto il Leone d'argento - Gran premio speciale della giuria. 11 settembre 2021 a. a. a. L’Evenement di Audrey Diwan (Francia) è il Leone d'oro di Venezia 78 assegnato dalla giuria presieduta da Bong Joon Ho. (Liberoquotidiano.it)

«Ogni film su questo argomento è difficile, il mio è un viaggio nella pelle di questa giovane donna». Come se, alla fine, debba sempre prevalere una letale ideologia fintamente progressista, anche a spese dell’arte (Avvenire)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr