Dyanema: investimenti immobiliari apprezzati dal 93% degli italiani

Monitorimmobiliare.it ECONOMIA

Dyanema: investimenti immobiliari apprezzati dal 93% degli italiani di E.I. 18 Ottobre 2021. Il mattone rappresenta un investimento apprezzato dal 93% degli italiani.

È quanto emerge dall’Osservatorio sui mercati immobiliari voluto da Dyanema e realizzato da Nextplora.

Il 61% degli italiani considera gli investimenti immobiliari come asset poco rischiosi, capaci di offrire garanzie di un ritorno economico sicuro, a cui si aggiunge un ulteriore 17% che li valuta come “facilmente gestibili”. (Monitorimmobiliare.it)

Su altre fonti

Il totale da inizio anno, pari a 5,5 miliardi, risulta sostanzialmente in linea (-6,5%), rispetto allo stesso periodo del 2020. In generale gli investimenti in uffici (in tutte le città) sono ammontati a circa € 690 milioni, pari al 30% del totale (- 28% rispetto al Q3 2020). (idealista.it/news)

Quando per una stessa tipologia sono valorizzati più stati di conservazione è comunque specificato quello prevalente. Avete un appartamento, un box auto o un ufficio che volete vendere, affittare o acquistare e volete sapere quanto potreste ricavarci o quanto sarebbe giusto spendere per averlo? (QuiFinanza)

Chi valuta investimenti nel settore menziona come preoccupazioni anche la paura di crisi profonde del settore (33%), le difficoltà di accesso al credito e gli intralci burocratici (25%). Da sempre il mattone rappresenta un investimento molto apprezzato dagli italiani, che vedono nella casa non solo il simbolo di una certa stabilità finanziaria e familiare ma anche una opportunità da cui poter ricavare una rendita ulteriore. (lamiafinanza)

Come consultare la banca dati. Come già detto in apertura, l’Agenzia delle entrate ha da poco pubblicato le quotazioni immobiliari relative al 1° semestre 2021. La banca data è consultabile collegandosi al link Schede – Osservatorio del Mercato Immobiliare – Quotazioni immobiliari – Agenzia delle Entrate. (InvestireOggi.it)

Il freddo nel settore immobiliare riflette queste politiche perché gli esperti del settore affermano che il paese più popoloso del mondo sta ancora affrontando la carenza di alloggi. Alcune banche hanno frainteso le politiche macroprudenziali relative al settore immobiliare, ha affermato. (Umbrialibera)

La crescita degli investimenti condiziona, a cascata, l’aumento dei prezzi degli immobili, che a inizio di questo anno secondo il report ha segnato +6,4% rispetto al 2015 Una crescita che non si arresta, ma che secondo Prometeia continuerà per almeno due anni, fino al 2023. (MutuiOnline.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr