Migranti, sbarchi e contagi di coronavirus, focolaio nel Trevigiano: 129 immigrati positivi

Migranti, sbarchi e contagi di coronavirus, focolaio nel Trevigiano: 129 immigrati positivi
Liberoquotidiano.it Liberoquotidiano.it (Interno)

L'Ulss 2 garantirà il monitoraggio costante della situazione, in collaborazione con tutti gli enti coinvolti.

Ciò ha permesso di individuare rapidamente i positivi ed organizzare l'isolamento all'interno dell'ex Serena.

Ne parlano anche altri media

«Ci diano ancora un mese di tempo per cercare altri volontari» ha detto la referente del progetto, Giulia Semenzin, storica dell’arte. «Vogliamo raccontare ai visitatori le chiese cittadine con il loro patrimonio artistico – ha aggiunto – intrecciato come è alla storia e alla fede. (La Tribuna di Treviso)

Non c'è alcun collegamento tra gli sbarchi delle ultime settimane a Lampedusa e questo nuovo focolaio di coronavirus: sono persone straniere in Italia da anni, che hanno contratto il virus qui da noi. Ma la macchina della propaganda non ha tempo per quest (Today.it)

Iniziativa alla quale non ha aderito pienamente l’Italia che pone l’obbligo di quarantena per chi arriva da questi Paesi extra-Ue. APPROFONDISCI ANCHE IL FOCOLAIO INDIVIDUATO A COSENZA, ARRIVATO A 21 POSITIVI. (Centro Meteo italiano)

E' stato completato lo screening al Centro di accoglienza situato nell'ex Caserma Serena di Casier, in provincia di Treviso: complessivamente sono stati eseguiti 315 tamponi - 293 sui migranti e 22 sugli operatori - che hanno evidenziato 133 positività tra gli ospiti. (L'Unione Sarda.it)

Poche ore dopo il dato viene aggiornato ed emerge che ci sono 133 positivi al tampone tra gli stranieri della caserma «Serena». In serata la conferma ufficiale con il dato complessivo della provincia: 299 nuovi casi, di cui 133 nel centro di accoglienza. (Corriere della Sera)

'è un altro focolaio di coronavirus che desta preoccupazione. La buona notizia è che non c'è alcun focolaio di coronavirus nell'unità di Malattie infettive dell'ospedale di Treviso. (Il Gazzettino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr