Bbva sbarca in Italia con una banca digitale senza filiali fisiche

La Sentinella del Canavese ECONOMIA

Bbva, secondo gruppo bancario spagnolo, sbarca in Italia con un’offerta rivolta ai risparmiatori completamente digitale e senza filiali fisiche, facendo così emergere una distanza siderale con quella “caccia allo sportello” che aveva caratterizzato la metà degli anni Zero e che aveva visto tra i protagonisti proprio Banco Bilbao Vizcaya Argentaria.

E questo perché, aggiunge Genç, «l'Italia è un grande mercato, nel pieno di una profonda trasformazione digitale. (La Sentinella del Canavese)

Ne parlano anche altri media

"La nostra proposta per il mercato italiano punta a combinare l’offerta di prodotti e la solidità di una banca tradizionale con l'esperienza dei clienti, oggi sempre più digitalizzati. (AGI - Agenzia Italia)

Vogliamo portare in Italia il meglio di questi due mondi: una banca digitale universale». Il numero uno di Bbva esclude una partecipazione del gruppo spagnolo al Risiko bancario già entrato nel vivo sul mercato italiano. (La Stampa)

Arriva nel nostro paese la prima banca retail completamente digitale del Gruppo BBVA in Italia. BBVA: chi è. BBVA è un gruppo finanziario globale fondato nel 1857 e da sempre attento alle esigenze delle persone (Wall Street Italia)

sbarca in Italia e lo fa in modo totalmente digitale, proponendo un’esperienza nuova per il risparmiatore. Nell’app oltre le tradizionali funzionalità è presente una funzione salvadanaio nonché un servizio clienti 24/7, sia via telefonica che chat o social network (Bluerating.com)

A oggi, già ben 38 milioni di clienti del gruppo interagiscono con la banca attraverso i canali digitali: più del 62% lo fa attraverso l'applicazione mobile, mentre 7 vendite su 10 vengono effettuate in maniera digitale. (Milano Finanza)

Piani e ambizioni della banca spagnola Bbva in Italia. Bbva “non prevede di avere filiali” in Italia e fornirà assistenza ai clienti della nuova banca digitale attraverso un servizio da remoto. La pandemia ha accelerato il ricorso a canali online anche per soddisfare i bisogni bancari, spingendo la crescita di operatori puramente digitali. (Startmag Web magazine)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr