Russia Confermata in appello la condanna al dissidente Navalny

Russia Confermata in appello la condanna al dissidente Navalny
askanews ESTERI

Nel pomeriggio Navalny comparirà di fronte a un altro giudice in un processo per diffamazione di un veterano della Seconda Guerra mondiale, in cui anche in questo caso la pubblica accusa chiede che la libertà condizionata sia convertita in una pena da scontare carcere, probabilmente in un campo di lavoro.

Sabato 20 febbraio 2021 - 13:21. Confermata in appello la condanna al dissidente Navalny. A due anni e otto mesi di carcere. (askanews)

Su altri media

Lo riporta l'agenzia Interfax l futuro politico dell'oppositore Alexey Navalny non è affare del Cremlino: così il portavoce di Putin ha risposto ai giornalisti che gli chiedevano delle prospettive del rivale numero uno di Putin dopo che oggi un tribunale di Mosca gli ha confermato una pena detentiva a due anni e mezzo che molti osservatori ritengono di matrice politica. (RagusaNews)

– Il futuro politico dell’oppositore Alexey Navalny non è affare del Cremlino: così il portavoce di Putin ha risposto ai giornalisti che gli chiedevano delle prospettive del rivale numero uno di Putin dopo che oggi un tribunale di Mosca gli ha confermato una pena detentiva a due anni e mezzo che molti osservatori ritengono di matrice politica. (Icona News)

Pochi giorni fa la Corte europea per i diritti umani aveva chiesto la scarcerazione di Navalny, sottolineando il pericolo di vita visto anche il tentativo di avvelenamento di cui era stato vittima lo scorso anno e per cui era stato ricoverato in Germania; Mosca ha tuttavia respinto la richiesta. (Il Sole 24 ORE)

Navalny perde l'appello e resta in carcere

Ma Navalny non ci sta e continua a aizzare i suoi sostenitori, che vedono il processo come politico e strumentalizzato dal Cremlino. Il tribunale della capitale, infatti, ha stabilito di accorciare la pena di sei settimane, in quanto Navalny ha già trascorso poco meno di un anno agli arresti domiciliari. (L'HuffPost)

In aula oggi il giudice ha comunque lievemente ridotto la sentenza, ‘scontando’ le sei settimane trascorse da Navalny agli arresti domiciliari da dicembre 2014 a febbraio 2015. Navalny affronta oggi anche un’altra sentenza, nell’ambito di un secondo procedimento penale aperto a suo carico con l’accusa di diffamazione di un veterano di guerra. (L'agone)

Il filmato promuoveva la riforma che ha cancellato il limite di due mandati presidenziali consecutivi per Putin, e Navalny ha chiamato "traditori" tutti quelli che vi hanno partecipato. Il giudice ha concesso al dissidente solo un piccolo sconto sul periodo da passare in carcere, ridotto da due anni e 8 mesi a due anni e 6 mesi. (Ticinonline)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr