Edoardo Artaldi, il manager italiano che Djokovic accusa per l’errore nel modulo di ingresso in Australia

Edoardo Artaldi, il manager italiano che Djokovic accusa per l’errore nel modulo di ingresso in Australia
Corriere della Sera ESTERI

di Stefano Montefiori. Edoardo Artaldi conosce Novak Djokovic dal 2009 ed è con lui da quando è sbarcato in Australia.

«Viviamo assieme 24 ore su 24».

Artaldi ha conosciuto Djokovic nel 2009, quando lui lavorava per la Sergio Tacchini e il tennista era quarto nella classifica Atp.

Artaldi concluse un contratto di sponsorizzazione con Djokovic, «sapevamo che aveva le potenzialità per diventare numero uno», cosa che accadde appena due anni dopo. (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altri media

Il tennista serbo saprà a breve se sarà espulso dall’Australia o se potrà regolarmente prendere parte agli Australian Open. Nel frattempo il numero uno del mondo è stato inserito nel programma di domani quando dovrebbe sfidare sulla Rod Laver Arena il connazionale Miomir Kecmanovic. (LaPresse)

Tennis: terminata sentenza su caso Djokovic, attesa per il verdetto
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr