Lazio, Beppe Signori esulta per una "vittoria nettissima": "Assolto!" - FOTO

Lazio, Beppe Signori esulta per una vittoria nettissima: Assolto! - FOTO
Più informazioni:
La Lazio Siamo Noi SPORT

Oggi, al termine del professo svolto nel Tribunale di Piacenza, Signori ha festeggiato su Instagram: "Assolto con formula piena perché il fatto non sussiste (non per insufficienza di prove).

Lo storico bomber della Lazio è stato assolto con formula piena dall'accusa che lo aveva coinvolto.

Dopo dieci anni termina finalmente l'incubo per Beppe Signori.

Lazio 1900: taglio del nastro con la Raggi. Lazio - Bayern Monaco, Rummenigge: "Infortuni e Covid, ma non ho dubbi che faremo bene

Vittoria nettissima, senza se e senza ma!". (La Lazio Siamo Noi)

Ne parlano anche altre testate

A dicembre invece la prescrizione del reato nel maxi-processo sul calcioscommesse con la sentenza del tribunale di Cremona. Una vittoria nettissima senza se e senza ma». (Il Mattino)

Vittoria nettissima senza se e senza ma!!! E l'ex capitano biancoceleste è stato assolto con la piena formula. (Calciomercato.com)

L'ex calciatore scagionato con formula piena perché il "fatto non sussiste". Beppe Signori è stato assolto con formula piena nell'ambito del filone piacentino dell’inchiesta sul calcioscommesse. "Dopo dieci anni è finita, anche se io e il mio avvocato non avevamo mai avuto dubbi sulla mia innocenza", ha dichiarato Signori all'uscita dal Tribunale. (Sport Mediaset)

Calcioscommesse, Beppe Signori assolto con formula piena

Il calciatore Beppe Signori è stato assolto dal tribunale di Piacenza. L’ex attaccante della Nazionale (e di Lazio, Bologna e anche Piacenza) era finito nell'inchiesta, condotta dal pm piacentino Emilio Pisante, sulla partita Piacenza-Padova del 2 ottobre 2010 (terminata 2-2). (IlPiacenza)

Assistito dall’avvocato Patrizia Brandi, l’ex calciatore aveva deciso di rinunciare alla prescrizione per poter dimostrare la propria innocenza BeppeGol – così era soprannominato a Foggia, ndr – era accusato di calcio-scommesse ed in particolare di aver truccato la gara tra Piacenza e Padova del 2 ottobre 2010. (l'Immediato)

Solo dopo ho realizzato che è il record del mondo under 20, è lo standard per Tokyo! Adnkronos. Larissa Iapichino salta un clamoroso 6,91 nel lungo ad Ancona ed eguaglia il record italiano indoor di sua mamma Fiona May, saltato nel 1998 a Valencia. (Yahoo Eurosport IT)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr