Riforma fiscale, le aliquote Irpef diventano quattro. No di Confindustria

Riforma fiscale, le aliquote Irpef diventano quattro. No di Confindustria
Il Messaggero INTERNO

Il limite superiore non saranno più 55 mila euro di reddito ma, come si diceva, 50 mila euro.

La “classe media” quella tra i 28 mila e i 50 mila euro di reddito, sarà quella più beneficiata.

Tra i 15 mila e i 28 mila euro l’aliquota sarà del 25%, due punti in meno dell’attuale 27%.

Scompare, insomma, la tassazione del 41% fino ad oggi applicata ai redditi tra 55 mila e 75 mila euro

Dai 51 mila euro in poi, si passerà nel quarto e ultimo scaglione: quello del 43%. (Il Messaggero)

Su altri media

Roma, 25 nov. Lo comunica palazzo Chigi (LaPresse)

E’ ovvio che si può fare di più, ma è iniziata una nuova fase che deve portare a una progressiva riduzione della pressione fiscale. Così il coordinatore nazionale di FI, Antonio Tajani, arrivando agli ‘Stati Generali dei Consulenti del Lavoro’. (LaPresse)

Dobbiamo andare nella direzione di contratti indeterminati, in cui si investe nella stabilità e nella formazione del lavoratore. Noi stiamo chiedendo al Governo di muoversi in questo senso” (LaPresse)

Accordo politico nella maggioranza sulla riforma del fisco

L’accordo sarà poi introdotto con un emendamento del Governo alla manovra: il provvedimento è all’esame del Senato, in prima lettura. Ascolta la versione audio dell'articolo. 2' di lettura. «C’è l’accordo politico ad agire sulle aliquote Irpef. (Il Sole 24 ORE)

25 novembre 2021 a. a. a. Cambia l'Irpef dopo l'accordo raggiunto tra i partiti della maggioranza che sostiene il Governo Draghi. Queste nel dettaglio le nuove aliquote Irpef, passate appunto da 5 a 4. (Corriere dell'Umbria)

Si agirà sulle aliquote Irpef del ceto medio, e in modo strutturale anche sull’Irap E entrambi gli interventi – sottolinea – sono step di un percorso a due tappe già impostato e che vedrà compimento con la delega fiscale”. (LA NOTIZIA)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr