Omicron 5, siamo vicini al picco? «Inizia la frenata, tendenza alla diminuzione». La situazione da Nord a Sud

ilgazzettino.it SALUTE

«In Campania, la diffusione è molto rapida (72% di casi in più rispetto alla scorsa settimana) e con un trend crescente.

Seppur sottostimati, i contagi nelle ultime settimane sono aumentati, ma la diffusione potrebbe aver raggiunto (o essere in procinto di raggiungere) il picco.

Omicron 5 inizia la frenata?

Omicron 5 frena, la situazione (diversa) delle regioni. Il contagio non si muove in modo fluido in tutto il Paese, ma mostra andamenti differenti tra regioni. (ilgazzettino.it)

Se ne è parlato anche su altri media

I dati parlano chiaro. Omicron 5, chi sperava che il caldo «facesse il suo lavoro», ovvero se non far sparire almeno rallentare molto la diffusione del Covid durante l'estate, beh, quest'anno rimarrà deluso. (quotidianodipuglia.it)

“Sì, la mascherina va portata in spiaggia allo stesso modo di come portiamo gli occhiali da sole” Fabrizio Pregliasco, virologo, ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, ha affermato che “prima o poi Omicron ce lo prenderemo tutti, è un disastro, perché il virus sfugge” e colpisce “anche chi è guarito e anche i vaccinati”. (RagusaOggi)

"Il grande interrogativo è se i sintomi diventeranno sempre più lievi e se i problemi legati al long COVID pian piano scompariranno", afferma Althaus Anche le persone con un'immunità ibrida, derivante dalla vaccinazione e da una precedente infezione da Omicron BA. (Le Scienze)

Omicron 5, salgono i contagi: nelle farmacie introvabili Tachipirina, Nurofen e Brufen. Omicron 5, il misterioso annuncio di Pechino (poi scomparso): «Strategia Zero Covid per altri 5 anni». (ilmessaggero.it)

Quali sono i sintomi di BA5, una delle sottovarianti di Omicron? di Margherita De Bac. Il tampone funziona nel rilevare l’infezione, ma se risulta negativo e persistono i sintomi bisogna farne un secondo di conferma dopo 24/48 ore. (Corriere della Sera)

Magrini, cosa c'è dietro "l'ondata sorprendente" di Omicron. Dopo i primi e diffusi allarmismi, Pierpaolo Sileri frena. C'è una circolazione importante di una variante molto contagiosa, con un virus che oggi è più debole rispetto a quello del passato. (Liberoquotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr