Condono fiscale 2021, pronto il decreto. Ecco la data

The Wam.net ECONOMIA

2 ' di lettura. Il decreto attuativo del Ministero dell’Economia che regola il Condono Fiscale 2021 è stato firmato ed è prossimo alla pubblicazione.

Condono fiscale 2021, cos’è. Il condono fiscale è stato introdotto nel Decreto Sostegni (D.L.

Stiamo per spiegarvi per chi vale il condono fiscale 2021 e quali sono le scadenze entro le quali diventerà operativo.

Condono fiscale 2021, pronto il decreto

Condono fiscale 2021, quando arriva. (The Wam.net)

Se ne è parlato anche su altri media

Leggi anche: Conto corrente, brutta sorpresa se possiedi questa cifra. Cartelle esattoriali, ecco quali e quando saranno cancellate. Vedranno il condono delle cartelle esattoriali coloro i quali hanno debiti fino a 5mila euro; ruoli datati dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2010 e un limite di reddito di 30.000 euro nel 2019. (Consumatore.com)

La sospensione delle cartelle esattoriali. Con l’art.2 del D.L. La sospensione riguarda anche tutti i pagamenti di cartelle esattoriali e altri atti della riscossione in scadenza nel periodo dall’8 marzo 2020 al 31 agosto 2021. (InvestireOggi.it)

Firmato il decreto con il quale il MEF fissa regole e calendario per lo stralcio delle cartelle fino a 5mila euro ma solo per i contribuenti con redditi fino a 30mila euro. I contribuenti con reddito superiore a 30.000,00 saranno automaticamente esclusi. (lentepubblica.it)

La ripartenza della macchina fiscale crea un’eco più profonda rispetto alla cancellazione di alcune cartelle esattoriali. Ed ecco che qualche milione di cartelle esattoriali è pronto a bussare alla porta degli italiani. (ContoCorrenteOnline.it)

È il provvedimento di cancellazione automatica esteso a cartelle più alte rispetto alla vecchia cancellazione d’ufficio dei ruoli fino a 1.000 euro. Nel calcolo dei 5.000 euro rientrano il capitale del tributo, tassa, imposta o multa evasa, gli interessi, le spese, le sanzioni e così via. (Ultim'ora News)

I requisiti per accedere al condono sono cartelle esattoriali tra il 2000 e il 2010, di valore fino a 5mila euro per chi ha dichiarato nel 2019 un reddito di massimo 30mila euro (Sky Tg24 )

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr