Vinitaly, Zaia su Prosek: "É 'italian sounding', il dossier va cestinato dall'Europa"

il Resto del Carlino INTERNO

Vinitaly 2021, nella top ten dei più venduti solo vini nazionali: Lugana, Brunello, Barolo. Sul Vinitaly, Zaia ha evidenziato che "è' un bel segnale.

Vinitaly e Verona , assieme al Veneto, si riconferma la capitale del vino.

Da solo il prosecco, ha concluso Zaia, "ormai ha raggiunto i 700 milioni di bottiglie, siamo la più grande denominazione (di origine controllata, ndr) al mondo"

Lo ha detto il presidente del Veneto, Luca Zaia, parlando della guerra delle bollicine in Europa, a margine dell'inaugurazione del manifestazione fieristica Vinitaly Special edition a Verona. (il Resto del Carlino)

Se ne è parlato anche su altri media

Un posizionamento più basso non solo rispetto a competitor come Nuova Zelanda, Francia e Australia ma anche sulla media mondiale degli scambi. Va meglio in Giappone, con il Belpaese secondo solo alla Francia. (La Repubblica)

Vinitaly Special Edition è in contemporanea con Enolitech, dedicato alle tecnologie per la produzione di vino, olio e birra e con Sol&Agrifood, con le aziende dell’agroalimentare di qualità. Analisi che dimostra come la seconda potenza mondiale del vino abbia ampi margini di crescita dal punto di vista del valore aggiunto (Nordest Economia)

Note meno positive arrivano dalla Gran Bretagna dove le vendite di bottiglie Made in Italy sono stagnanti a causa delle difficoltà legate alla Brexit. L’avanzare della campagna vaccinale anti Covid – aggiunge Coldiretti Puglia - sta favorendo il ritorno alla vita di comunità e la riapertura dei ristoranti che hanno ripreso slancio dopo un 2020 di sofferenza (AltamuraLive.it)

Qualcuno vi ha definite le “Regine del Caviale” Made in Italy. Oggi incontriamo Genny, Giada e Joys Giaveri della Caviar Giaveri azienda trevisana che produce caviale di alta qualità da allevamento di pregiatissimi esemplari di storione. (pesceinrete.com)

Questa Vinitaly Special Edition, per Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, si colloca «dopo 20 mesi di incubo» e, allo stesso tempo, in un momento d’oro per il vino italiano. Strategico anche il ruolo di ICE-Agenzia per l’incoming di 200 buyer e operatori dall’estero, provenienti da 35 Paesi a Vinitaly Special Edition. (TgVerona)

Tutela è l’altra. E allora come difendersi dalla concorrenza? (il Fatto Nisseno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr