Lotteria degli scontrini: “In cartoleria 24 ricevute da un euro”

Libertà ECONOMIA

Pretendo che i clienti si comportino con un minimo di serietà, soprattutto in questo periodo”

La pazienza raggiunge un limite e ho categoricamente rifiutato.

Anche a Piacenza ecco i primi “furbetti” della lotteria degli scontrini, l’iniziativa messa in campo dal governo nazionale per favorire la ripresa dei consumi.

Ben presto, però, qualcuno si è ingegnato per trovare l’inganno e accumulare quante più transazioni possibili: “Pur essendomi adeguato alla lotteria degli scontrini – racconta Roberto Chitti, titolare di una cartoleria in via Cavour – stamattina ho ricevuto la seguente richiesta: l’emissione di 24 scontrini da un euro, con relativo pagamento elettronico di un euro per ogni scontrino. (Libertà)

La notizia riportata su altri media

Tuttavia, non basta pagare con una carta per essere sicuri di poter vincere alla Lotteria degli Scontrini, perché bisogna fare attenzione a quale carta si usa. Tale codice è collegato ad un codice fiscale e per ogni codice fiscale possono essere generati fino a 10 codici lotteria. (Libero Tecnologia)

E quindi va da sé che prima di erogare un eventuale premio, sarà controllato il codice fiscale con il quale è stato generato il codice lotteria per capire se questo è correttamente associato al biglietto vincente Ricordiamo che il governo da poco sostituito, scelse per l’unico metodo di pagamento per partecipare, quello elettronico. (ContoCorrenteOnline.it)

Le verifiche da fare. Controlla se lo scontrino riporta il tuo codice lotteria, poi conservalo fino a quando sarà stato caricato nella tua area personale del sito lotteriadegliscontrini.gov.it. Ecco come funziona la lotteria degli scontrini e come puoi partecipare. (Donna Moderna)

Suddetto codice è associato a un codice fiscale – per ogni codice fiscale potranno essere generati fino a un massimo di 10 codici lotteria Molti cittadini hanno le idee confuse per quanto concerne le modalità di svolgimento e di partecipazione della lotteria degli scontrini. (Consumatore.com)

Se ne accorgerà quindi, solo ai controlli del 730 dell’anno successivo. Per questo, un partecipante alla Lotteria potrebbe, essendo ignaro, chiedere di giocare senza sapere che però in quel modo, perderà il diritto delle detrazioni. (ContoCorrenteOnline.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr