Borsa: Europa in calo a meta' seduta dopo Fed, Milano (+0,1%) regge con UniCredit (+6,1%)

Borsa: Europa in calo a meta' seduta dopo Fed, Milano (+0,1%) regge con UniCredit (+6,1%)
Il Sole 24 ORE ECONOMIA

Borsa: Europa in calo a meta' seduta dopo Fed, Milano (+0,1%) regge con UniCredit (+6,1%) (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 22 set - Dopo un avvio in netto calo e il tentativo di recupero successivo, a meta' seduta le Borse europee proseguono con cali inferiori a un punto. Parigi cede lo 0,7%, Francoforte lo 0,62%, Madrid lo 0,38%, Amsterdam lo 0,56% e Londra lo 0,23%, dopo che la Bank of England ha alzato i tassi di 50 punti base al 2,25%. (Il Sole 24 ORE)

La notizia riportata su altre testate

Mercoledì 21 settembre la Federal Reserve ha annunciato la terza stretta consecutiva sui tassi d'interesse da 75 punti base. 1) Focus degli investitori sull'impatto del rialzo dei tassi (Milano Finanza)

In rialzo anche il differenziale tra Btp italiani e Bund decennali tedeschi a 222,1 punti, con il rendimento annuo italiano in crescita di 6,6 punti al 4,17%. MILANO, 22 SET - Peggiorano le principali borse europee con i listini Usa in territorio negativo e i rendimenti dei titoli di stato in ripresa, a partire da quelli del Regno Unito, che salgono di 18,9 punti al 4,39%. (Tiscali Notizie)

Peggiorano le principali borse europee con i listini Usa in territorio negativo e i rendimenti dei titoli di stato in ripresa, a partire da quelli del Regno Unito, che salgono di 18,9 punti al 4,39%. In rialzo anche il differenziale tra Btp italiani e Bund decennali tedeschi a 222,1 punti, con il rendimento annuo italiano in crescita di 6,6 punti al 4,17%. (La Sicilia)

Borsa: Europa debole nel finale, pesa il Nasdaq, Milano -0,9%

Londra Mfe B (Borsa Italiana)

I titoli azionari europei si avviano verso profonde perdite settimanali a causa dell'aumento dei tassi d'interesse in tutto il mondo, che minacciano di frenare bruscamente la crescita economica, pesando sulla propensione al rischio. (Investing.com Italia)

Borse europee deboli nel finale con la fiducia dei consumatori dell'Ue in calo oltre le stime a -28,8 punti. Deboli i listini Usa, a partire dal Nasdaq (-1,5%), più cauto invece il Dow Jones (-0,4%). (La Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr