Mafia, droga e truffe all'Inps: nomi e foto degli arrestati nel blitz di Catania

Mafia, droga e truffe all'Inps: nomi e foto degli arrestati nel blitz di Catania
Giornale di Sicilia INTERNO

Quaranta arresti nelle province di Catania, Siracusa, Cosenza e Bologna dei carabinieri che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale etneo.

Le accuse sono di associazione per delinquere di tipo mafioso, traffico di sostanze stupefacenti, estorsioni e associazione per delinquere finalizzata alla commissione di falsi e truffe ai danni dell’Inps.

Nel corso delle indagini è stato anche documentato un ulteriore canale di finanziamento delle casse del clan: l’indebita percezione dell’indennità di disoccupazione agricola

O ancora il proprietario di importanti gioiellerie il quale consentiva allo stesso capo clan, di operare compravendite in contanti di diamanti, orologi e gioielli - senza rendicontazione fiscale - permettendo così di compiere attività di riciclaggio. (Giornale di Sicilia)

Su altre testate

TRAFFICO DI DROGA ED ESTORSIONI. L’indagine, come anticipato, ha permesso anche di disarticolare tre diverse associazioni per delinquere finalizzate al traffico di stupefacenti. l sodalizio mafioso operante in Paternò, e già facente capo ad Alleruzzo Giuseppe cl. (Gazzettinonline)

Ricostruita grazie all’inchiesta Sotto Scacco, coordinata dai pm Andrea Bonomo e Giuseppe Sturiale, l’organigramma dei clan di Paternò e Belpasso. Il gioielliere Angelo Nicotra avrebbe permesso di ‘lavare’ i fondi neri di Vito Amantea (figlio dell’uomo d’onore Franco) e Pietro Puglisi (del gruppo Assinnata, ndr) con l’acquisto – non rendicontato – di preziosi e lingotti d’oro. (Livesicilia.it)

Dalle indagini emergevano anche i contributi al sodalizio mafioso da parte di imprenditori di Paternò con condotte volte a favorire consapevolmente le illecite attività del clan. (Tele Video Adrano)

Droga, truffe all'Inps e favori degli imprenditori al clan: 40 arresti

I militari dell'Arma hanno filmato il boss ergastolano Alleruzzo, in permesso premio, mentre partecipa a un summit. I militari dell’Arma hanno filmato il boss ergastolano Alleruzzo, in permesso premio, mentre partecipa a un summit. (Livesicilia.it)

Ecco le foto degli arrestati nell'ambito del blitz antimafia Sotto scacco portato a termine dai carabinieri di Catania nelle province etnea, di Siracusa, Cosenza e Bologna dove hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale catanese etneo nei confronti di 40 persone indagate, a vario titolo, per associazione per delinquere di tipo mafioso, traffico di sostanze stupefacenti, estorsioni e associazione per delinquere finalizzata alla commissione di falsi e truffe ai danni dell’Inps. (La Sicilia)

Nel corso delle indagini è stato anche documentato un ulteriore canale di finanziamento delle casse del clan: l’indebita percezione dell'indennità di disoccupazione agricola (CataniaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr